Nala pop per borsa top

by Admin novembre 13 Art Quilt

Una delle cose che si imparano studiando la teoria del colore è "più importante del co

Una delle cose che si imparano studiando la teoria del colore è "più importante del colore è il suo valore" (ok valore da value in inglese, in italiano si dice tonalità ma non faceva rima XD )
Che tradotto in termini semplici vuol dire non importa tanto se usi rosso blu o giallo, importa che sia chiaro, medio o scuro nel modo giusto.

Questo concetto messo in pratica permette di ottenere ritratti realistici, nel senso che "sembra proprio lei...", usando colori completamente falsati.

Volendo fare una borsa con Nala, e volendola fare colorata, mi son basata su questa teoria.

E il risultato non è male direi

 

Per darvi un'idea del lavoro che c'è dietro ecco i passaggi base:

1) Trovare l'immagine giusta, ritagliarla, elaborarla al pc per render più facile ricvarne il cartamodello, stamparla (1h)

2) Fare il cartamodello. C'è chi lo fa al pc, io pur essendo brava al pc, ed anche se ho una tavoletta grafica e non ho paura di usarla, preferisco ancora fare alla vecchia maniera... carta, penna e piano luminoso. Quindi presa la foto e un foglio di carta definisco la sagoma principale e tutte le linee importanti. Quelle cioè dei cambi di colore e di luce. Ogni area di colore così definita verrà occupata da un diverso pezzetto, o più pezzetti, di stoffa. (non è un lavoro veloce, 2h ci van tutte tra prima definizione e ripulitura)

3) Selezione delle stoffe per colore ma soprattutto per tonalità. A questo segue un certosino lavoro di taglio delle stoffe e composizione dell'immagine. Taglia, componi, ripensa, sostituisci. Questo è un lavoro lungo, per questa immagine, delle dimensioni di 16x20cm, ci ho messo 8h senza gingillarmi.

A questo punto ho la mia applicazione, che è solo l'embrione di quello che sarà alla fine. MAncano tutti i dettagli ma l'immagine c'è e già di può dire 2è proprio lei"

4) Volendo fare una borsa a questo punto si accantona l'applicazione per scegliere le stoffe, nel mio caso jeans fuori e cotonina dentro, e tagliare tutti i pezzi necessari. (1h tra scegli stira e taglia)

5) Arriva quindi la seconda parte lunga, la cucitura sul taglio di stoffa che sarà il fronte della borsa. Vi fisso l'applicazione (in questo caso con poca colla, ma avrei potuto usare la rete termoadesiva) e inizio un lavoro di cucitura a mano libera che ha lo scopo sia di fissare definitivamente tutte le stoffe, sia di aggiungere dettaglio, definendo il pelo, il naso, gli occhi. I colori dei fili usati ovviamente non sono casuali e fortunatamente ho ampia scelta (santa valigetta Aurifil). Il tutto porta via altre 5/8h, a seconda del livello di dettaglio e considerando che io fisso tutti i fili sul retro, anche se non si vedranno poi. Cosa che porta via un certo tempo.

6) Alla fine posso finalmente assemblare tutta la borsa, prima l'esterno, creando il fondo squadrato, poi la fodera, e fondo squadrato anche per lei, poi i manici e infine unendo tutto e chiudendo. I dettagli sono molti, quelle cose che la gente di norma non nota ma ci sono e contribuiscono a rentede la borsa solida e ben fatta (uno per tutti, le cuciture a X per rinforzare l'attacco dei manici) e questi portano via tempo. Quest'ultimo passo richiede anche 2 ore.

E così alla fine ho una meravigliosa borsa personalizzata, con il mio cane, che se la vedi "è proprio lei".
Per il lavoro completo ci sono volute almeno 20h. Tre giorni di buon lavoro. 

Però ne vale davvero la pena.

(Se anche voi volete una borsa o quadro tessile personalizzati, mandatemi una mail a info@orkaloca.com)


tagz: || || || || ||
Commenti chiusi