Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

per il quieto vivere (post di merda)

by orkaloca March 31 animali

Che peda abbia problemi neurologici è risaputo, così come non ho mai fatto mistero del suo gioco preferito... nascondipupù.
Per chi fosse nuovo del blog nascondipupù consiste nel fare pupù nottetempo in un posto ben nascosto, mai lo stesso posto, e comunque mai nella cassettina.

Finchè si trattava di pupù era tutto sommato una cosa gestibile dato che fa dei balin-de-sciop... raccatta, pulisci la piastrella e via. Dopo un po' che ci si fa l'esperienza si fa il tutto in qualche secondo. 
E non si devono sottovalutare i risvolti ludici della cosa. Infatti accanto a nascondipupù si è sviluppato tutto un giro di scommesse, il totopupù. Vince chi indovina dove, quanta e come :p

certo ogni tanto capitava anche una pipì fuori dalla cassetta ma più di rado.

Però... 

Però peda negli ultimi tempi è peggiorato tantissimo.  Ed oltre ad essere più rinco ed acciaccato è diventato una pura tragedia con le sue sante deiezioni.

E parliamo di pipì e pupù fuori dalla cassetta anche due volte al giorno, con conseguente lavaggio integrale dei pavimenti anche 3 volte al giorno, stiamo diventando soci sostenitori della lisoform.
Non è questione di cattiveria del gatto, non sono dispetti, nè marca il territorio, nè è un problema di sabbia o cassetta... semplicemente lui non si rende nemmeno conto di dover fare i bisogni quindi in pratica se la fa addosso.

Nelle ultime settimane è stata una tragedia, il tutto si è complicato perchè il cortisone se da un lato ha riattivato un po' il micio, dall'altro gli ha dato un po' di diarrea. No tanta, quanto basta però da esser spalmata per tutta la sala varie volte.

Ora, questa situazione è davvero pesante, pesante al punto che vengono i cattivi pensieri (poi mi sento in colpa ovviamente, ma mi vengono) e che bisticcio con Lone (su stronzate tipo quale sia la tecnica migliore per raccattare la pipì e così via).

E allora a mali estremi estremi rimedi, da ieri Pedalino  passa la notte così:



La gabbia ce l'ha prestata la vet, ha detto di tenerla per quanto ci serve.
Può sembrare crudele, ma considerando che peda ha dei ritmi immutabili (pappa lavamuso nanna pupù), tutti condotti di norma su una singola piastrella, confinarlo in uno spazio ristretto non gli cambia la vita.
Messo in gabbia ha guardato le sbarre, poi ha fatto spallucce (no non le ha fatte davvero ma sicuro mentalmente le ha fatte), e ha detto "bof tanto vale che mangio".

L'unica preoccupazione era che sbattesse contro le pareti in uno dei suoi impedi di gioia e corri-corri post-pupù ma non è successo.

Stamattina abbiamo trovato pipù nella cassettina, pupù fuori sul cuscinetto/cuccia. Quindi stanotte il cuscinetto verrà eliminato, tanto lui ha dormito comunque davanti alle ciotole.

Sicuramente a lui di esser ingabbiato di notte gliene frega meno di nulla, non se ne rende nemmeno conto direi, invece io un po' in colpa mi sento, ma non si poteva più andare avanti coi giorni scanditi dal ritmo intestinale del gatto.

In tutto cio Dakota è la più perplessa :)


tagz:
Comments are closed