Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

Riflessione odierna: il gatto di Shroedinger

by orkaloca July 27 riflessivando

Parto con uno spiegone per chi è meno nerd di me e non sa chi sia shroedinger :)

Shroedinger era un fisico e matematico tedesco, uno di quelli che siccome non ha niente di meglio da fare ti vince un nobel con le sue elucubrazioni di fisica quantistica, equazioni d'onda e altre cose che solo a nominarle mi si annodano lingua e neuroni.
Ebbene questo signore è noto per lo più per un esperimento con un gatto. L'esperimento era teorico, cioè solo una elucubrazione mentale, non l'ha mai fatto davvero:

Prendiamo un gatto, diceva il buon Shroedy, e mettiamolo in una scatola. Nella scatola mettiamo anche una fiala con del veleno e una particella di una sostanza radioattiva che nell'arco di un'ora ha una possibilità del 50% di decadere. Cioè o decade o no. Se la particella decade si aziona un meccanismo che rompe la fiala col veleno che uccide il gatto. Chiudiamo il tutto nella scatola.
Dopo un'ora la particella radioattiva può essere decaduta, ma anche no. Per le leggi della fisica quantistica in realtà la particella può essere contemporaneamente decaduta e non decaduta, di conseguenza la fiala può essere rotta o non rotta. In definitiva se le leggi della fisica quantistica potessero essere applicate al mondo materiale, nella scatola ci sarebbe un gatto contemporaneamente vivo E morto. il che ovviamente è un paradosso.

Shroedy s'è inventato tutta sta storia per dire che le leggi della meccanica quantistica valgono per le particelle subatomiche ma non per il mondo macroscopico.
Si vede che in quel periodo non aveva la fidanzata, che devo dirvi.

Ora che avete idea di cosa sia il "gatto di shroedinger" provate a farvi un giro su google immagini cercandolo (click QUI) troverete un mondo di vignette umoristiche, alcune davvero spassose, e magliette e tazze e ... insomma tutto cio che un nerd può desiderare.

Sospetto che la cosa sia divertente sopratutto perchè l'esperimento è teorico e alquanto balzano, quindi di per se divertente per via del gatto vivo E morto, e poi nessun gatto ci ha mai rimesso davvero le penne.

Un altro esperimento sul quale si sbizzarrisce la fantasia di fumettari, memeisti e creatori di oggettistica è "il cane di Pavlov"

Altro spiegone per chi non sa chi sia Pavlov, anche se penso lo sappiano pure i sassi.
Pavlov era un fisiologo, medico ed etologo (si all'inizio del '900 potevi ancora essere di tutto e aver credito per tutto, provaci ora). Siccome nemmeno lui sapeva cosa fare nei weekend, decise di vincere un premio nobel, così, tanto per. Lo vinse per gli studi sul riflesso condizionato.

Ma si dai che li conoscete tutti i suoi studi, si insegnano ai bambini... pavlov aveva un cane. Ogni volta che gli dava da mangiare faceva suonare una campanella. Dopo un po' il cane associava la campanella al cibo in arrivo così iniziava a sbavare anche al solo suono della campanella, senza che ci fosse cibo in vista.
Carino no?

Tanto carino che, come ho detto, ci han fatto pure le vignette. (QUI)

Ecco no! Carino un par di palle. Carino finchè vi dicono la favoletta in versione "per bimbi"
Perchè la realtà è ben diversa.
Credete forse che per misurare la saliva pavlov si mettesse a raccogliere candelotti di bava dalle labbra canine? eddai figuriamoci, lui la fidanzata evidentemente l'aveva, mica aveva tempo da perdere a raccattare bava.

Lui, che era interessato a raccogliere e misurare saliva e succhi gastrici (gia questo non ve lo dicono mai) ricorreva alla fistola chirurgica. Un bel buco, cioè, che permette la visione diretta dell'interno di un organo, ad esempio lo stomaco, o della funzionalità di una ghiandola come le salivari. E se ci metti un piccolo imbutino dentro e un rubinettino puoi convogliare all'esterno saliva o succhi gastrici e raccoglierli con un tubetto in un barattolo.
E per non far che il cane si levi questi tubetti? Si lega, che domande.

Carino l'esperimento del cane di pavlov vero?

Però siam sempre li, la gente crede a quel che gli si dice, non si fa domande, non approfondisce, e l'esperimento di pavlov ridotto ai minimi termini, alla favoletta, diventa base per simpatici fumetti, meme e barzellette. (Pavlov entra in un bar, all'improvviso suona un campanello, pavlov scatta in piedi ed esclama "cavolo ho dimenticato di dar da mangiare al cane!")

Chiariamo, non intendo dire che non siano divertenti, lo sono, piacciono pure a me, pur sapendo la verità. Però mi chiedo se ce ne sarebbero così tanti se la gente sapesse.


tagz:
Comments are closed