Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

Pancakes

by orkaloca August 15 orka in cucina

I pancakes, per chi non li conoscesse, sono tipo delle frittelle che in america si usan consumare a colazione, annaffiate di sciroppo d'acero.
Non sono esclusive americane, si trovano anche altrove, quando una cosa è buona è buona :9 così io per la prima volta le ho mangiate qualche anno fa in irlanda.
Ma non buone... BUOOOOOONEEEEE.

Da allora m'è rimasto il pallino così qualche mese fa mi son impuntata e ho deciso "imparo a fare i pancakes.
Che non sono poi facilissimi perchè la loro peculiarità è che devono uscire alti minimo 1cm e spugnosi all'interno.
E in giro ci sono millemila ricette diverse dalle più veloci alle più laboriose.

Il primo tentativo, fatto in verità un annetto fa, era gia riuscito male. La padella aveva prodotto solo ufo spiattellati.
Per questo stavolta mi son rivolta a facebook postando una richiesta "chi mi da una ricetta PROVATA per i pancakes?"
Potenza del social network la risposta non s'è fatta attendere.

A quella ricetta, gia di per se buona, io ho fatto le mie modifiche fin ad arrivare alla ricetta secondo me perfetta. :9 E dato che son taaaanto buona (ma sopratutto dato che chi non fa pancakes in compagnia o è un ladro o una spia) vi passo la mia versione ^_^
E' un po' più laboriosa di molte altre che si trovano in giro, ci si deve alzare un 40 minuti prima della famiglia, ma garantisce pancakes alti, spugnosi e sopratutto goduriosi :)

Iniziamo con gli ingredienti:

200gr farina 00
200ml latte
2 uova
30gr di burro
30gr zucchero
mezza bustina di lievito (PaneAngeli per dolci, chimico, lievitazione istantanea, niente lievito di birra)
una bustina di vanillina o una fiala di essenza di vaniglia (si trova al supermercato vicino al lievito)
un pizzico di sale

Vediamo ora come fare:

Anzitutto come prima cosa io, da brava seguace di Wilma DeAngelis preparo tutti gli ingredienti in ciotoline, il latte in un bicchierone e il burro in un pentolino, così non devo correre dopo per pesare le cose. A me piace avere tutto gia pronto e pesato a portata di mano. Poi comincio :)

1) Fate fondere il burro nel pentolino. Attenzione a non bruciarlo.

2) Dividete i tuorli dagli albumi e mettete gli albumi a montare a neve ben ferma. Io per questo uso un robottino da cucina così intanto che lui monta io faccio il resto. Se invece avete solo un frullino elettrico consiglio di montare prima gli albumi, che tanto poi possono stare li ad aspettare finchè fate il resto.

3) In una ciotola mettete i tuorli delle uova, lo zucchero, un pizzico di sale e un poco di latte giusto per fare più volume e sbattete (qui uso il frullino elettrico)

4) Nella ciotolona versate ora il burro fuso (a filo e sempre frullando o rischiate di fare i grumi con le uova se è ancora caldo)

5) Versate ora il latte, sempre frullando.

6) Aggiungete ora la farina, il lievito e la vanillina setacciando. Io preparo prima la ciotola con farina+lievito+vanillina così setaccio tutto assieme. Se invece della vanillina in polvere usate l'essenza, la metterete dopo questo passaggio.
ATTENZIONE: se usate il lievito vanigliato usate metà dose di vanillina o mezza fiala di essenza.

7) Quando avete sbattuto bene tutto insieme ed è tutto amalgamato mettete da parte il frullino, armatevi di cucchiaio e incorporate nell'impasto i bianchi montati a neve, con movimenti dolci e sempre verticali o li smontate.

Ecco fatto, il tutto sembra laborioso ma dopo la prima volta che lo fate vi ci vogliono non più di 10 minuti.
L'impasto ora deve riposare, minimo 15 minuti, massimo.... fino a quando si sveglia la truppa :p

E ora veniamo alla cottura:

Per cuocere i pancakes vi serve una padella antiaderente, un mestolino e una paletta.
Mettete sul fuoco la padella e lasciatela scaldare senza burro, senza olio, nuda e cruda. La prima volta mi pareva strano, in rete c'è chi dice di imburrare e chi dice di no altrimenti bruciano. Io la prima volta ho imburrato e in effetti si son sbruciacchiati, quindi ora uso la padella nuda.

Quando la padella è calda versate al centro un mestolino di impasto, non troppo, non devono essere frisbee, ma frittelline. Diciamo un 10/15cm di diametro.
Lasciate cuocere. Vedrete che l'impasto si gonfierà, i margini si asciugheranno e la superficie farà le bollicine.
Quando in superficie vedete le bollicine è il momento di girare il pancakes. Usate una paletta per farlo.
Girato il pancakes vedrete che questo si gonfierà e "respirerà". E' buffissimo.
Ecco qui non ho un tempo preciso di cottura, lo lascio su un minuto poi con la paletta lo alzo un poco per guardarlo sotto. Se è marroncino allora lo tiro giu.

L'unico "problema" del pancake è che si cuociono uno alla volta. Io per questo lavoro con due padelle, almeno ne faccio due in contemporanea e io e Lone mangiamo assieme.

Ma come di mangiano?

Beh, si mettono nel piatto e si annaffiano o spalmano, a vostro piacere, con quel che volete.
Sciroppo d'acero, cioccolata fusa, nutella, caramello, marmellata, crema di castagne, insomma quel che vi pare e piace! Non limitate la vostra vena porca :p

E detto cio vi auguro buona colazione, e vado a vedere come sta il mio impasto ^_^ 

Baci baci

PS: poi vi posto una foto ^_^


tagz:
Comments are closed