Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

Nala fa la sfilata (lungo ma con foto)

by orkaloca January 12 animali * vita col bernese

E anche capodanno è andato, passato nel modo piu tranquillo immaginabile a casa di amici con bimba piccola. Niente bagordi o cose strane, oramai non abbiamo più il fisico :p

E dopo il capodanno il pensiero dei giorni seguenti è stato... preparare Nala per la sua prima expo, che è stata ieri :)

Passo indietro: non abbiamo preso Nala con l'intenzione di fare expo ma un annetto fa l'allevatrice ci chiese se ci andava di farne una perchè se Nala avesse preso "eccellente" sua mamma avrebbe fatto il titolo di "campione riproduttore", titolo che viene dato a un cane che fa figli belli, quindi per farlo serve che tot figli di tot cucciolate diverse di tot padri (o madri) diversi ottengano l'eccellente in expo. Capirete che, per ovvia differenza in numero di discendenti, un maschio è più facile che faccia il campione riproduttore che una femmina.
Alla mamma di Nala manca un solo eccellente così ok, accettammo di fare un'expo.

La prima scelta fu per Lodi lo scorso anno ma poi nala si fece male quindi niente.
Non se ne è più riparlato fino a novembre, quando ho visto che c'erano aperte le iscrizioni per l'expo di Milano. Così via abbiam deciso di tentare con la Nazionale di ieri, e di conseguenza è iniziata la preparazione.

Gia perchè in expo non ci si va mica a caso.
Spiego come funziona in soldoni... una expo è fatta per valutare i cani, lo scopo principale è selezionare i riproduttori, fare i titoli etc. quindi sono eventi in cui soggetti di tutte le razze di cani vengono valutate da esperti giudici (sottolineo esperti giudici, poi ci torneremo).
Ci sono tanti ring, in ogni ring si valutano un po' di razze, a seconda di quanti iscritti per razza ci sono, e si entra in ring secondo l'ordine delle razze deciso dall'organizzazione e poi nella razza entrano prima i maschi e poi le femmine, divisi secondo la classe d'iscrizione che dipende dall'età.
Sembra complicato ma all'atto pratico quando ti iscrivi decidi la classe in cui far concorrere il cane (ad esempio Nala è in femmine, ovviamente, classe "libera" che è per i cani con più di 24mesi), poi in expo semplicemente apetti finchè il commissario di ring non urla "FEEEEEMMINEEE LIIIBERAAAA" e li entrano in ring le femmine libere.

Ci si mette in ordine di numero e si piazza in cane, che vuol dire che deve stare in piedi con le zampe ben messe e star buono.
Li il giudice si fa un'idea dei cani, poi fa girare al trotto tutti insieme e poi passa al giudizio individuale. Guarda i denti, per vedere che ci siano tutti i molari da entrambe le parti e come chiudono gli incisivi, se è maschio tocca che ci siano gli zebedèi, poi tasta il cane per vederne la struttura sotto il pelo e come è il pelo, e infine lo valuta in movimento da solo chiedendo di fare un avanti e indieto per il ring e un triangolo o un altro giro.
In movimento il cane deve trotterellare accanto al conduttore senza cercare di scappare via o di giocare con gli altri cani (o mangiarseli), mostrando al giudice il fianco sinistro (ricordatevelo, il sinistro)

Una volta esaminati i cani il giudice fa una classifica, assegna i primi 4 posti ed eventuali riconoscimenti dai nomi che son sigle astruse, quindi si esce.
Alla fine dei giudizi del ring, cioè quando tutte le razze di quel ring son state valutate, si può ritirare il libretto delle qualifiche con la valutazione e la scheda con il commento del giudice.
Per la valutazione in teoria i voti sono eccellente, molto buono, buono, sufficiente, insufficiente.
In realtà i voti sono solo due: eccellente per quasi tutti, molto buono per le ciofeche.

Ok questo lo spiegone per far capire a quanti non han mai messo naso a un'expo, nemmeno come pubblico, cosa succede.
Ora veniamo alla realtà :p che come sempre è mooolto più divertente della teoria, specie prima dell'expo.

Prima cosa da fare: essere in regola coi vaccini.
Per entrare in expo è obbligatoria l'antirabbica. Nala l'aveva gia fatta triennale, ma serve l'annuale, quindi a novembre abbiam fatto il richiamo, che altro non è che un'iniezione sottopelle sul fianco. Sinistro. Ricordate quale fianco guarda il giudice?
Uscendo l'assistente della veterinaria mi butta li un "ah lo sai che occasionalmente può dare alopecia, no?" hemmm veramente no ma vabbè, siam ottimisti dai!

Si certo... due settimane dopo indovinate un po'...

Scatta l'agitazione, la ricerca, scopro che l'antirabbica da si questo problema e che, peggio mi sento, l'alopecia potrebbe pure esser permanente. ARGH! La vet dice di massaggiare. Io trovo che gli studi dimostrano che la vitamina E aiuta... totale inizia una corsa contro il tempo armata di massaggini con crema alla vitamina E e capsule di vitamina, delle quali fortunatamente avevo ancora una scatola da una precedente terapia di Nala. Saran stati i massaggi, le vitamine o entrambe, fortunatamente ha cominciato a ricrescerle il pelo e ieri aveva un bel peluscino nero che per lo meno mimetizzava la macchia spennata.

Seconda cosa da fare: addestrare Nala.
Questa fortunatamente è stata la parte facile, lo sapete lei è brava in questo, afferra al volo e si impegna pure. La parte difficile è stata convincerla che il suo pesantissimo culone può pure stare alzato da terra per qualche minuto :p
Da novembre ogni giorno le ho fatto fare gli esercizi, una volta al giorno... trotterellami accanto, stai ferma in piedi e fatti sistemare le zampe (altro punto critico, non le piace che le si tocchino le zampe). Il tutto richiedeva forse due minuti al giorno, non di più, ma pian piano io ho imparato a portarla e a piazzarla, lei ha imparato a stare in piedi e a farsi posizionare le zampe... Ieri è stata proprio brava.

Terza cosa da fare: il bagno.
La cosa più brutta bruttissima della faccenda, a parer di Nala... IL BAGNO! Non dico altro :p

E così arriviamo alla giornata di ieri, Nala in forma, addestrata, mi sveglio presto, la chiamo per darle la pappa e... lei riemerge dalla camera da letto ZOPPICANDO CHE NON POSA LA ZAMPA.
I bestemmioni ve li lascio immaginare.
E mo? che facciamo? A parte imprecare e farsi un pianto nevrotico perchè ci siam tanto impegnate?
Vabbè, che vuoi fare, iniziamo a portarla a fare i bisogni e poi vedremo.
Portandola giu ho visto che camminando migliorava un po' quindi alla fine abbiam deciso di andare comunque in fiera e decidere al momento se farla entrare in ring o ritirarla. Male che fosse andata avremmo passato una giornata in fiera e via.
Invece per fortuna durante la mattinata si è mossa un po', si è scaldata e ora del nostro turno le era passato quasi tutto. Vai a capire, avrà dormito storta, ma ci ha fatto spaventare non poco.

Arriviamo in expo alle 8.15, passiamo il controllo veterinario (cioè sbirciata veloce alla data dell'antirabbica), troviamo un posto vicino al ring e ci piazziamo la cucciona di Nala e la sedia. E poi? E poi semplicemente si aspetta il proprio turno.
Chi ha cani che richiedono particolari preparazioni inizia subito a stressarsi e pettina di qua e cotona di la etc. Chi come noi ha cani che van presentati "nature" semplicemente aspetta. Si fan due chiacchiere, Nala da brava si è messa giu a osservare il mondo intorno a lei... fortunatamente non è un cane che si stressa, lei prende le cose come vengono e se ci sono mamma e papà il mondo può pure caderle attorno ma per lei va tutto bene.

Così arrivato il turno nostro siamo entrate in ring con gli altri 4 cani della nostra classe.

Ricordate quello che ho detto sopra, su come avviene il giudizio?
Ecco è andato in tutt'altro modo -_-

Il giudice, un russo, è in teoria abilitato per tutte le razze, ma evidentemente ha una predilezione per i levrieri e i piccoli cani da compagnia. E questo gia lo sapevo perchè mi ero informata.
E infatti nel nostro ring si giudicavano i dogue de bordeaux, il pastore del caucaso e dell'asia centrale, i bovari svizzeri e poi tutti i tipi di levrieri.
Ma che al giudice dei molossi non gliene fregasse una cippa s'è capito subito al primo giro. Cani mandati fuori dal ring per un'immaginaria zoppia, classi giudicate in gran velocità, faceva fare un giro di gruppo, un avanti-indietro, i denti li ha guardati di striscio e solo la chiusura degli incisivi, non ha toccato alcun cane. Stava bello distante e dettava i commenti al commissario.
Ora, se avesse fatto così con tutti uno avrebbe potuto pensare ok, è proprio il suo modo di fare.
Invece no, arrivato il turno dei levrieri non pareva nemmeno più lo stesso giudice. Li faceva muovere, girare, rimuovere, controllava tutti i denti e toccava bene i cani.
La curva dei molossoidi unita mugugnava (perfino i vincitori figurarsi). Ma non ci puoi far niente.

Nala è stata comunque bravissima, mi ha reso tremendamente orgogliona. Eccoci nel nostro su e giu... il giudice è quello grosso in giacca blu con lo sguardo schifato.

Ed era tanto schifato che siam arrivate orgogliosamente ultime con l'infamante "molto buono"
Commento del giudice: Grande, testa e muso leggeri, ossatura esile, collo corto. Bel petto. (oh grazie almeno qualcosa di bello c'è)
Che tradotto fondamentalmente vuol dire una grossa cozza :(
Però posso dire una cosa? Se me l'avesse giudicata così dopo aver fatto bene il suo lavoro, pazienza, ma il giudizio dato senza fare quello che avrebbe dovuto fare... mah lascia perplessi (mica solo me era un sentimento generalizzato tra i proprietari dei molossi giudicati in questo ring)
L'unica cosa che posso capire è il collo corto, perchè rivedendo il video ho visto che ero messa male io e lei per guardarmi tirava indietro la testa con effetto senzacollo. Inesperienza mia, lo ammetto.

Comunque lei resta la mia cozza e come tale la più bella di tutte le cozze :p E poi lei c'ha il cervello ecco :p

Quel che mi spiace è non esser riuscita a fare l'eccellente per la mamma e che alla fine come cane non sia stata veramente valutata, solo guardata superficialmente. Lei come, ripeto, tutti i molossi.
Vabbè così è la vita, e ora vado a coccolarmi il mio grosso cagnone dal collo corto :)


tagz:
Comments are closed