Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

Nala Fobica

by orkaloca October 16 animali

Avete presente Nala?
Quella che ha tempra alta, che mi segue ovunque, che non ha paura di nulla, che se le parte l'allarme di una casa accanto all'orecchio non fa una piega, quella che valutata sul campo ha superato brillantemente la prima prova di reazione allo sparo, che se vede una cosa strana si fionda a vedere cos'è...?
Presente?

Ecco scordatevela!

Qualche giorno fa Nala si è svegliata una mattina e ha deciso che tutto il mondo le fa terrore!

I rumori, la pioggia, la nebbia, i riflessi, le auto parcheggiate, i rami delle siepi, il fruscio delle foglie, i rumori... TUTTO.

Ora, i cani, proprio come i bambini, passano attraverso fasi di sviluppo fisico e mentale che sono state abbastanza ben codificate.
E una di queste fasi è la "seconda fase della paura" (la prima è a 2 mesi).
Non è così evidente in tutti i cani, ma se si evidenzia funziona proprio così, il cane si sveglia e decide che tutto quello che fino al giorno prima era normale ora è mostruoso, pericoloso, mortale.
Lei qualche strana reazione l'aveva avuta gia settimana scorsa ma niente di preoccupante. Forse è la naturale evoluzione della cosa, o forse in qualche modo la morte di Peda ha influito, fatto sta che la fase è esplosa in pieno questa settimana.

Sapevo di questa fase, me ne accennò gia il primo educatore che venne a casa quando Nala era appena arrivata, ma me la aspettavo prima, tra i 6 e gli 8 mesi diciamo. Quindi quando Nala è arrivata a 10 e poi 11 senza problemi ho tirato (incautamente) un sospiro di sollievo.

E invece CIAPASU! I cani grossi maturano tardi e la finestra possibile per questa fase è molto più ampia, dagli 8 ai 14 mesi, e con possibile ricaduta ai 18. (che poi son sempre tempi indicativi ovvio)
CHECCULO!

Cio che mi rincuora è che è una fase normale, che passa, che se ben gestita non dovrebbe lasciare strascichi, ma nel frattempo le passeggiate sono uno strazio (Nala che si inchioda per niente, non viene avanti e non c'è bocconcino che tenga, scarta di colpo in mezzo alla strada etc), e la gestione corretta non è così facile.
Da un lato non si dovrebbe forzare il cane (cioè niente prender Nala per la collottola e trascinarla di peso oltre la cosa che le fa paura) dall'altra non si dovrebbe rinforzare la paura (cioè niente "oppoverina ciccina tranquilla non è niente su vieni da mamma che ti consola").

E per trovare la giusta via di mezzo ci si scervella prima e si finisce a fare i pirla per strada poi :p (però ho chiesto conferma di agire bene alla Valeria Rossi, una che ha scritto millantamila libri sui cani e di cinofilia e che stimo molto e di cui mi fido, e se dice lei che va bene così, io la pirla la faccio anche volentieri)

Così ieri mattina mi han vista correre avanti e indietro battendo le mani, davanti ad una macchina parcheggiata (mostruosa proprio), facendomi inseguire dal cane col guinzaglio in bocca.

Ieri pomeriggio han segnalato la mia presenza sotto i rami di un piracanta mentre, cane al guinzaglio lungo, saltavo per toccare i rami al grido di YUPPYYYY YUPPYYYY .... però Nala da riottosa è diventata perplessa, poi curiosa e infine sotto gli spaventosi rami c'è venuta anche lei e sia al ritorno che oggi non ha più scartato li.

Poco fa invece abbiamo coraggiosamente affrontato il camioncino parcheggiato con la scala sul tettuccio. E ad avvicinarmi io non c'era verso, e a toccarlo nemmeno... alla fine l'ho portata ad un capo del parcheggio e mi son fatta rincorrere facendo lo slalom tra le macchine finchè senza che lei si rendesse conto l'ho portata a correre attorno al camioncino.

Insomma sarà anche una cosa normale ma resta una bella scocciatura, e non nego che comunque sia la cosa mi spiace, perchè ho presente il cane che era fino alla scorsa settimana, e mi preoccupa un po' perchè nei recessi della mia mentina echeggia la domanda "e se non torna come prima? e se resta fobica?"

Fù, che ne dici tu?


tagz:
Comments are closed