Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

HowTo Presentazioni - parte 1: l'organizzazione

by orkaloca December 5 tutorial

Come avevo promesso eccomi iniziare con una serie di post volti a dare qualche suggerimento su come fare una presentazione.
Non vi spiegherò come si usa power point, perchè per imparare a usarlo non c'è niente di meglio che ... usarlo! Si giocarci, pasticciarci, prendersi due ore e vedere cosa fa ogni tastino.
Parlerò invece di quelle che secondo me sono le linee da seguire quando si fa una presentazione, così qualsiasi programma usiate poi per farla, questi consigli li potrete sempre tener validi.

Bene... pronti? via!

Quando si deve fare una presentazione la prima cosa che si fa di norma è mettersi davanti al pc, aprire il programmino apposito, e deprimersi davanti alla prima slide inesorabilmente bianca. Ecco, questo è il momento giusto per spegnere il computer e prendere invece carta e penna.
Gia, perchè una buona presentazione si basa su un buon progetto e idee chiare.

Punto primo:  Sapere di cosa volete parlare

La primissima cosa che dovete fare è chiarirvi le idee... dovete conoscere l'argomento di cui dovrete parlare, e dovrete aver chiari quali sono i messaggi che volete trasmettere, perchè se nemmeno voi sapete di cosa dovete parlare vi cacciate in un mare di pasticci, sia perchè non potete esporre efficacemente un argomento che non avete compreso, sia perchè alla prima domanda rischiate di cadere come foglie d'autunno.
Ad esempio... avete presente la favola di cappuccetto rosso? Il messaggio che dovete trasmettere è che cappuccetto rosso va dalla nonna, incontra il lupo, il lupo mangia la nonna e pure cappuccetto, e meno male che di li passava un cacciatore. Non certo che la nonna di cappuccetto aveva la vestaglia rosa con le paperelle. Però se qualcuno ve lo dovesse chiedere dovete saperlo.
La prima fase per una buona presentazione è allora una accurata documentazione, qualsiasi cosa dobbiate presentare, che sia un lavoro scientifico, la vostra tesi, una ricetta per una torta, insomma qualsiasi cosa.

Punto secondo: Metter ordine nel caos

La mia maestra delle elementari, sempre la ricorderò, quando ci insegnò a fare i temi ci disse che un tema è come una persona, ha un cappello, un corpo e dei piedi. Il cappello è la prima parte, che deve introdurre il tema, l'argomento. Il corpo è lo svolgimento vero e proprio. I piedi sono la parte conclusiva in cui si tiran le somme dell'argomento. E la regoletta dell'uomo vale per qualsiasi composizione dobbiate fare, presentazioni incluse. Serve una introduzione, un corpo, e una conclusione, e queste tre parti devono esserci tutte e esser solide, valide, non buttate la per fare. Una persona senza piedi non si regge, senza corpo è insignificante, e senza un bel cappello non attira l'attenzione!
Allora il secondo passo è capire quali sono cappello corpo e piedi dell'argomento.
Il modo migliore per farlo è fare un elenco dei punti fondamentali dell'argomento che si vuole trattare e poi collocarli ognuno nella sua sezione.
Ad esempio in un lavoro scientifico il cappello conterrà lo scopo, lo stato dell'arte, i materiali e metodi... il corpo conterrà tutto cio che riguarda la raccolta processazione e analisi dei dati, e i piedi saranno le conclusioni e le proposte per l future ricerche.
E cio vale per qualsiasi argomento vogliate trattare... ricordatevi sempre di dare letteralmente corpo alla vostra presentazione... e cappello e piedi.

Punto terzo: Organizzare un primo discorso

Quando fate una presentazionese avete gia le idee chiare sull'argomento va da se che avete anche gia un discorso di massima in testa.
Ora, ricordate che la presentazione deve essere un supporto al vostro discorso, quindi prendete i punti che avete segnato prima sul foglio e scorreteli col dito mentre nella vostramente gira il disco del vostro primo abbozzo di discorso. Se tutto va liscio è ok, se da qualche parte vi si ferma il dito o vi si incastra il pensiero, allora quelli son punti che dovete riorganizzare, o spostare, o ai quali dovrete prestare particolare attenzione nel momento in cui farete le slide, per motivare perchè quella slide sta proprio li.

Punto quarto: L'iconografia

Iconografia... un modo fico per dire immaginine. A questo punto avete finito la vostra prima progettazione della presentazione, avete pronto l'ordine delle cose da trattare, vi conviene cercare ora le immagini che vi potranno servire.
Fatevi sul vostro pc una bella cartellina dedicata alla vostra presentazione e con il fido google cercate le immagini che pensate potranno servirvi. Non siate timidi, cercate ora tutto cio che potrà anche solo lontanamente servirvi, salvate pure 4 o 5 immagini per la stessa cosa, grandi, piccole, orizzontali, verticali, di tutto. Fatevi una collezione di immagini.
Questo vi servirà perchè quando dovrete inserire una immagine saprete gia dove pescarla, saprete gia cosa avete e cosa no, e se avete fatto un buon lavoro di raccolta immagini non dovrete fermarvi ogni volta per cercare la giusta immagine in rete, perdendo magari il filo della presentazione.

Ecco, questo è cio che secondo me va fatto come primo passo per una buona presentazione... nel prossimo post vedremo come rompere il ghiaccio con quella dannata prima slide bianca ^_^

Spero possa servirvi tutto cio.

Baciotti!


tagz:
Comments are closed