Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

Extreme Makeover Studio Edition 01

by orkaloca October 22 cose di casa

Parola d'ordine: SVUOTARE
(post sconsigliato a deboli di cuore e fanatici dell'ordine a ogni costo... che per costruire si deve prima distruggere!)

Eh si perchè se lo studio vuoi rifare, volente o nolente lo devi svuotare!
E dato che questo makeover non è stato stimolato solo dalla perdita di Peda ma anche da una buona dose di ormoni, mi è anche venuta la sindrome del buttatutto.... Sindrome che mi viene una volta ogni decennio ma quando viene si salvi chi può!

Prima vittima del buttotutto: il tavolone storico. Quello che mi segue dai tempi dell'asilo, quello che mi son portata ad ancona, quello che mi son riportata a casa da sposata, quello che avevo rialzato per la macchina per cucire.... QUELLO!
Un paio di mesi fa mi sono accorta che purtroppo una delle zampe si è spaccata per il lungo. Irrecuperabile.
Così spiace tanto ma... VIA!

Da quello ho iniziato così ho liberato lo spazio davanti alla finestra della sala dove ora sto ammonticchiando gli scatoloni coi libri che tolgo dalle librerie e dalla scrivania

E il tavolo dove è finito? Accanto alla colonna in attesa che vengano a prenderselo, a fine settimana.
Intanto la libreria svuotata è stata pulita, tolti i ripiani, portata in sala e finirà in cantina con un po' di libri della serie "non li leggo mai ma mi fa peccato darli via"

In primo piano vedere sacchi di cose pronti per la discarica e scatoloni recuperati in cantina, dopo aver fatto spazio nei giorni scorsi. Non avete idea di quanto sia difficile recuperare scatole di cartone! sgrunt!

Ovviamente tutte queste cose da qualche parte devono pur esser venute fuori, e son venute fuori da un posto dimenticato da dio, un girone infernale, che se gia prima era un casino, ora che ci ho messo mano per liberarlo (e quindi ho tirato in ballo ancora più roba) è un delirio assoluto e totale.
Io ve lo mostro pure ma non rispondo di eventuali infarti o incubi notturni!

Si lo so vi ho sconvolto, ma vi avevo promesso il restyling minuto per minuto e cio obbliga me a essere onesta e voi a guardare e far finta di non aver visto :p

Però sapete, l'energia gira, quando si butta qualcosa si fa spazio nella nostra casa e nei nostri cuori per accogliere qualcosa di nuovo e così...

No ma che state pensando! Non sono incinta!

Semplicemente è capitato che giovedi scorso, portando il cane in giro, ho visto a bordo strada un mobiletto. Avete presente le classiche minidiscariche abusive che si formano immancabilmente sotto i cartelli "divieto di scarico"? ecco.
Passo e vedo sto mobiletto... caruccio, tipo comodino della nonna. Ma faccio la brava e vado avanti.

Al ritorno lo guardo meglio, a parte i piedini rotti pare integro... ma faccio la brava e vado avanti.

Ogni sera Lone quando esce da lavoro mi chiama, così anche quella sera, e ciacolando gli dico "sai son stata brava... c'era questo mobiletto bello bellissimo ma l'ho lasciato la!"
E lui che fa? Invece che dirmi BravaTata mi dice "poi andiamo a prenderlo!"

Invece poi non siamo andati perchè... è arrivato a casa direttamente Lone con mobiletto in braccio! :)

I cassetti erano bloccati quindi ho sacramentato per aprirli, dentro c'era un bullock, l'antifurto con le palle ahah.

ecco qui il pupo:

Anzitutto scusate la sfocatura.
Poi immaginatevelo capovolto, il piano superiore in effetti è quello che posa a terra :p
E immaginatelo con 3 cassetti come quello che vedete appoggiato sopra.

I piedini li ho martellati via al volo. Le pareti dei cassetti sono imbarcate quindi dovrò ricostruire completamente i cassetti salvando solo il frontale. La struttura invece è messa bene.

Immaginatevelo bianco e violetto e ditemi che non è un amore!

Bene, pausa postprandiale finita, torno a svuotare lo studio. BAAACIIII


tagz:
Comments are closed