Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

Dal mercatino al divano senza passar dal Via

by orkaloca December 21 tempo infame * mercatini * sgrunt

Ieri mercatino-day a Melegnano. Fino alla sera prima sia i miei che Lone erano tutti un "ma sei sicura?"
Si ero sicura. Un po' perchè avevo gia dato parola, un po' perchè non volevo chiudere l'anno con la depressione della scorsa settimana a Opera, e Melegnano promette sempre bene.
Così ieri alle 7.15 ero gia sul posto, una piazza a corte. Un freddo polare, la neve per terra, e questo big, very big, big na cifra mercatino: 3 bancarelle.
Però sapete la cosa bella? 3 bancarelle, e tutte abbiam venduto. Io decisamente non mi lamento!

L'unica cosa è che faceva un gran freddo, ieri si era decisamente sotto zero. E' stata anche una giornata un po' solitaria perchè molto spesso rimanevo sola a "guardia" delle bancarelle mentre le altre andavano al bar li vicino.
Io non sono andata mai, da un lato perchè non mi piace lasciar incustodita la bancarella, ma sopratutto perchè quel che mi ammazza la salute non è il freddo in se, quanto gli sbalzi di temperatura.
Io se son al freddo, certo lo sento, ma una volta che ho preso la temperatura non soffro più tanto. Se invece entro in un posto caldo, come era il bar, e mi scaldo, poi tornare al freddo mi da davvero fastidio. Se poi lo faccio a ripetizione, ogni volta ci metto sempre di più a riprendere la temperatura fredda e nel mentre è una tortura.

Son tornata a casa e mi son infilata direttamente nella vasca da bagno ^_^ per poi mangiare e crollare sul divano.

Stamane me ne sarei stata tanto volentieri a vegetare tra letto e divano, ma Lone ha avuto bisogno dell'accompagnamento per portare l'auto sua a fare il tagliando... così siamo usciti e, portata l'auto, siam andati al centro commerciale e a fare un po' di spesa. E qui mi si è scatenato tutto il mio odio inestinguibile per l'umanità tutta, e per le festività.
Senza contare che ho elaborato una teoria. Si secondo me a natale il governo italiano rilascia per le strade gli "italiani di riserva". Si, son convinta, il governo deve avere enormi container in cui tiene migliaia di italiani pronti all'uso. E durante le feste li fa uscire e li sguinzaglia nei luoghi dove più possono intralciare, ad esempio i centri commerciali.
No perchè altrimenti davvero non capisco come è possibile che in questi giorni ci sia tutto questo popolo in giro!
La cosa ha del soprannaturale.

Per consolarmi ed allontanare l'ira, ho ceduto ai ricordi e mi son presa una cosa che per me è legata ai ricordi d'infanzia a casa della bisnonna: le prugne secche sunsweet :9

E mentre ero sul divano, reduce da un folle miscuglio di prugne secche, banana disidratata e patatine al gusto pizza, il tutto degno del migliore attacco di fame chimica, ha cominciato a fioccare.
Han previsto 25 cm, e da come viene ha proprio intenzione di metterli giu tutti e magari qualcosina di più.
Tranquilli, io quest'anno vi risparmio le foto della via innevata, ne avrete fin sopra i capelli.
Vado invece a lavorare ai regali di natale, che sono in super-ritardo. Che stress!!!!

Baci miei Seguaci!


tagz:
Comments are closed