Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

Aggiornandomi quasi muoro

by orkaloca December 15

Nel weekend son stata al corso per aspiranti guide per fare aggiornamento e seguire il modulo di conduzione del gruppo e prevenzione pericoli. Domenica come parte del programma abbiamo fatto un'escursione ai Corni di Canzo, luogo per me quasi mitologico, avendone sentito parlare fin da piccola ma non avendoli mai visti così da vicino.
L'escursione presentataci prima come "facile con 600mt di dislivello" la mattina è diventata "media con 900 metri di dislivello e percorso di 12km". Se sulla prima versione avevo qualche preoccupazione, alla seconda versione ho avuto la certezza che non ce l'avrei fatta, ma "proviamoci" mi son detta.
Da Canzo (402m slm) abbiamo preso una carrareccia in salita e con varie pause per spiegare la teoria siamo arrivati al Prim'Alpe (720m), poi Second'Alpe (790m) e infine ecco il rifugio Terz'Alpe (793m). Primi 391mt andati, con fatica e già acido lattico nei muscoli, perchè sono una guida di pianura io tongue emoticon
Poi quasi senza pausa abbiamo preso il sentiero dietro il rifugio, e via in salita tirata, su fondo malefico di selci, destinazione la forcella tra i Corni. Ed ecco a metà salita che mi coglie la certezza, non ce la faccio. Mi fan seriamente male svariati muscoli. Arrivo alla Colma (1000m) e dichiaro forfait. 
Resistenza massima personale: 600m.
A quel punto io dico alla guida che non ce la faccio, un'altra ragazza si aggrega alla mozione. La guida inizia a spiegare alle aspiranti guide che in questo caso o si modifica il percorso, o si torna tutti indietro, o se c'è un'altra guida una prosegue l'altra rientra... e cosa facciamo? Però se vi lasciamo qui non dovete muovervi e poi dobbiamo tornare dallo stesso percorso invece che fare l'anello.... 
Finchè qualcuno non gli chiede "ma anche se lei è una guida?"
Ci resta un po' così, perchè nonostante mi fossi chiaramente identificata, a inizio modulo, come una guida in aggironamento, non aveva realizzato del tutto la cosa. Io non avevo realizzato che lui non avesse realizzato.
A quel punto gli si è accesa la lampadina "Cioè tu sei una GAE?" Io "eh si" Lui "Ah beh ma allora è diverso, puoi tornare giu al rifugio con l'altra ragazza e ci aspettate li!"
Ahhh ecco smile emoticon Meno male XD
Così è andata che io e l'altra abbiamo pranzato dove eravamo e una volta rifocillate siamo tornate al rifugio, ci siam fatte di caffè e torta e ci siam perse in due ore di ciacole aspettando il gruppo tongue emoticon
Quindi si, son ancora viva... ma credetemi, le mie gambe urlano vendetta.
 


tagz:
Comments are closed