Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

Giudicossi


Forse ve lo ricordate, forse no, lo ridico comunque... due anni fa mi son imbarcata a cuor leggero in un'avventura rivelatasi più impegnativa del previsto: il corso per diventare giudice di quilt certificata.
Programmato dall'associazione inglese, il corso (unico in tutto il mondo non-america) aveva la durata di due anni ed era articolato in 6 "moduli" ognuno dei quali inerente un aspetto del tema. Per superare un modulo dovevo raccogliere dati e bibliografia, fare il lavoro assegnato e comporre una tesi da presentare. Se tutto era ok potevo passare al modulo dopo, altrimenti ciccia, rimboccati le maniche e rifai.
Perchè gli inglesi non lascian niente al caso nè abbuonano niente. Non dicono "ma si vabbè...". Son precisi e vogliono precisione.
E questo è giusto.
E questo ha fatto si che il corso fosse più tosto del previsto ma anche molto più istruttivo.

A maggio andai a edimburgo per la sessione pratica di "jurying" (selezione di quilt) e ad agosto ci eravamo lasciati che ero in partenza per birmingham dove avrei sostenuto la prova pratica di judging (valutazione dei quilt) nonchè esame finale.

Ebbene alla fine l'esame è andato bene bene, con una nota di colore buffa.
L'esame consisteva nel valutare 20 quilt in un'ora. Poi con la propria tutor esaminatrice si doveva discutere un quilt tra quelli gia valutati, giustificando la propria valutazione, e un quilt nuovo.
La cosa buffa è che la mia tutor, senza saperlo, aveva scelto come quilt "nuovo" proprio uno dei due quilt che io avevo mandato al concorso AHAH.
Chiedeva lo stesso quilt a tutti quindi quando è stato il mio turno le ho detto che non potevo valutarlo, essendo mio. E lei "REAAALLYYY?" tutta incredula :)

Tornata a casa mica s'era finito. Restava da scrivere la tesi, un lavorone che alla fine son venute tipo 120-130 pagine (la mia tesi di laurea era di 90, questo dice tutto). E poi dopo l'invio l'attesa del responso.

Ma alla fine è arrivato e... con un'ottima valutazione e tanti complimenti son stata promossa giudice! *_*

In Aprile andrò a ritirare il mio certificato, ma intanto ho gia ricevuto la chiamata per giudicare l'anno prossimo :)
E nel frattempo a ottobre ho fatto esperienza a Bergamo, giudicando i quilt del concorso annuale della QuiltItalia.

Ora vedremo se questa cosa dopo tanto impegno porterà anche qualche frutto, in Italia o all'estero :)


tagz:

Big big soddisfazione


Da che ho iniziato a fare patxhwork, quilt e concorsi, la mia ambizione era avere un quilt accettato nello show di Houston (che è uno dei più rinomati), nel concorso o in una esposizione speciale.

Ce l'ho fatta :)))

C'è questa esibizione speciale dal titolo "in full bloom" che si ripete ogni anno. Dato che è in memoria di una tipa che amava i fiori i quilt devono essere floreali.
Avevo gia provato lo scorso anno a mandare un quilt ma non era stato accettato.

Quest'anno invece mi han selezionata e il mio quilt "Floral Symphony" sarà uno dei 32 scelti per l'esposizione. L'inaugurazione sarà a ottobre a Houston, e poi i lavori gireranno in altre location, per tornare a casa dopo un anno.

Ed eccovi foto intera e dettaglio del mio quilt :) L'ho fatto lo scorso anno per Birmingham e ora va oltreoceano... dovrò fargli la tessera millemiglia! XD


tagz:

Perchè in fondo son una viziata...


e quel che voglio lo ottengo.
Ci può volere più o meno tempo, ma arriva :p

Dovete sapere che una cosa che non è mai mancata nelle case di famiglia è (a parte la macchina per cucire) la sedia a dondolo.

La nonna ha quella classica fatta +o- così:

I miei hanno quella artistica fatta suxgiu così:

Anche la suocera ce l'ha, simile a quella dei miei.

E io? :p

Io nel lontano '99 scoprii che le sedie a dondolo non son mica fatte tutte così!
Ero al primo anno di università e in uno dei miei giri per magazzini di mobili/cianfrusaglie/carabattole la vidi, e ci misi un po' per capire cosa fosse, e compresolo pensai "ma che genialata!"

Perchè era sì una sedia a dondolo, ma senza i "pattini" tondi sotto che, diciamocelo, di spazio ne portano via un sacco. Lei no.
Lei aveva una base quadrata stabile, poco più grossa di quella di una sedia normale, e la seduta oscillava grazie ad una serie di bascule, leve oscillanti di legno.

Una meccanica in realtà tanto semplice da parer banale, ma che mi lasciò stupefatta.

Ammetto che ci feci un serio pensiero, non costava nemmeno tanto, ma poi che volete, sei studente fuori sede, non sai quante case cambierai in 5 anni, una sedia a dondolo non è proprio essenziale (lasciamo perdere il dettaglio che invece mi son sempre portata appresso un tavolo enorme e pesantissimo!)
Ricordo che presa dal pentimento tornai un po' di tempo dopo a prenderla ma ciccia, era andata.

Da allora io ho sul gargarozzo questo tipo di sedia a dondolo, che poi ho scoperto chiamarsi "basculante" o "poltrona da allattamento" (come se solo le allattanti possano godere del dondolare, groan)

Entrati in casa nuova, dopo il matrimonio, ogni tanto ci provavo "come mi piacerebbe la sedia a dondolo!"
E Lone mi ha sempre detto "se trovi dove metterla la puoi prendere!"
Una rapida occhiata in giro faceva accantonare l'idea.

Ma ora sto rifacendo lo studio e ho pensato che davanti alla finestra ci starebbe proprio bene una sedia a dondolo :p
Così mi son attaccata a google per scoprire che si, c'è chi le vende, ma ragazze ci vuole un rene e mezzo!
I prezzi variano a seconda del modello, ovviamente, ma non son mai bruscoli.

Così, dato che io l'usato non lo disdegno mai, ho chiesto alla grande fonte di CoseVarie: Ebay.

Nella sezione annunci ho trovato 4 poltrone così in vendita da privati intorno a milano. Dove "intorno" sta per "inculoailupi a nord del nord della brianza".
Ho iniziato a contattare i venditori.
Il primo aveva deciso di tenersi la sedia ma non di cancellare l'annuncio. -_-
Il secondo non aveva fissato un prezzo "la do al migliore offerente" (eh si e io sto ad aspettare che fai un'asta a modo tuo)
Il terzo non aveva il poggiapiedi (non che mi fosse essenziale) ma stava davvero infognatissimo
Con la quarta (che avevo lasciato in fondo perchè aveva un prezzo un filo più alto delle altre ma aveva il poggiapiedi, lo schienale reclinabile -che è molto raro- e stava a milano città) ecco uno spiraglio. Mi risponde che è in parola con un'altra persona che deve confermare entro la giornata. se non lo sente mi richiama.
Questo l'altroieri.

Aspetto quindi fremente una mail o una telefonata o uno sms ma nulla.

Ieri mattina non ce la faccio più, mando una mail chiedendo se la sedia fosse stata ritirata.

Dopo poco suona il telefono, è lei, la sedia c'è ancora e dato che il tipo non s'è fatto sentire lei si ritiene libera di passare al prossimo in coda.
EVVAIIIIIII

Quattro chiacchiere e ci accordiamo.
E così stamattina sono andata a prendermi il mio nuovo giocattolino *___* E ve la presento in tutta la sua bellezza:

Questa è ovviamente solo la struttura.
Ho ritirato anche tutta la cuscineria ma è vecchia e sinceramente ha lo stesso odore che girava in laboratorio quando affettavo parti di mucca :p
Quindi dato che comunque avrei rifatto le coperture, ne aprofitto e rifarò ex-novo tutti i cuscini.

Ho comunque voluto posare i cuscini originali sulla sedia per provarla e vedere se è davvero comoda come me la immaginavo e ... ragazze... dritta è comoda ma con lo schienale un po' reclinato...

MIODDIOOOOOOO

Son felicissima!!!

In tutto cio chi c'è rimasta male è stata la genitrice perchè aveva pensato di regalarmela lei a natale. Ma non me lo aveva detto così io son andata per la mia strada. E io dal dire al fare, se son convinta, non ci metto mica tanto.
Voglio una cosa, la cerco, la trovo... è come voglio io? Si? me la posso permettere? Si?
Basta non mi serve altro che il tempo materiale di andare a prenderla. In questo caso 2 ore circa tra andare caricare far due chiacchiere e tornare.

Però la genitrice la devo ringraziare lo stesso perchè ha deciso che se anche non l'ha materialmente presa lei, me la finanzia :)))
AOH, NATALE QUANDO ARRIVA ARRIVA :p

Grazie ste!


tagz:

Un sabato mattina da leoni

by orkaloca February 11 acquisti * soddisfazioni

Ogni anno questo giorno arriva: la riunione al parco con relativa asta delle guide, roba piuttosto folkloristica e divertente a vedersi, par di stare al mercato del pesce solo che invece che "due casse di sarde e tre di totani" ci si aggiudicano "tre guide mezza giornata e due giornata intera" :p

Insomma pare proprio che anche quest'anno potrò dirvi, prima o poi "BRRR BAMBINI" :p

Mentre io ero al parco l'uomo è andato a far spesa e a tagliarsi i capelli, quindi siamo usciti di nuovo per andare all'ikea per... comprare il letto nuovo!
Dopo un buon 40 minuti di osservazione, prova questo, prova quello, alla fine abbiamo scelto e preso un letto Brimnes con materasso Sultan Finnvik.
E qui cominciano le sorprese.
Andiamo dalla gentil signorina che ci fa il foglio d'ordine, chiediamo anche per il trasporto, lei ci chiede il cap e controlla su un volantino per poi dirci "c'è una promozione, il vostro comune rientra, quindi potete avere la consegna espressa gratis!"
Oh checculo, benissimo!

Tutti contenti finiamo il nostro giro, prendiamo le scatole (che per la consegna espressa devi portare tu al centro assistenza) e andiamo alle casse.
Qui paghiamo e... seconda sopresa!
La cassiera ci dice che c'è una promozione per i materassi Sultan e quindi abbiamo diritto ad una carta sconto, per futuri acquisti, precaricata con il 20% del valore del materasso! Ahpperò checculo due la vendetta!

Andiamo quindi alla zona magazzino per ritirare l'ultimo pacco che ci serve e quindi al punto imformazioni per lasciare i pacchi per la consegna espressa e vedere quando avrebbero potuto portarli.
Ci serve un ragazzo, ci chiede dove vogliamo la consegna, controlla sull'agenda e quindi "possiamo portarvelo... DOMANI MATTINA" O.o
E io che pensavo di dover aspettare almeno una settimana!

Usciti felici e contenti dallikea siamo andati a pappare e poi tornando a casa ci siamo fermati al negozio per animali. Volevo solo prendere due cardatori per un futuro schizzo creativo e invece oltre a quelli abbiamo preso anche una cosa su cui da un po' ragionavamo: il Furminator.
Questo è un pettine, c'è in versione gatto e cane, pelo lungo o pelo corto, che pare compiere miracoli per la rimozione del pelo morto.
A vederlo non pare diverso dai tanti pettinini che si trovano in giro, noi ne abbiamo uno e sinceramente leva poco, tanto che di solito usiamo il mini cardatore.
Lo scetticismo quindi c'era, però diamine, a legger tutte le recensioni in giro pare un pettine eccezionale, che rimuove chili di sottopelo... Alla fine ci siamo convinti e lo abbiamo comprato. (Sperando di far la cosa giusta perchè non costa proprio poco).
Tornati a casa (dopo una ulteriore sosta per prender la sabbia dei gatti che no, non prendiamo al negozio apposito ma alla LIDL, dato che costa poco ed è migliore) abbiamo subito provato il pettinino.
E in effetti, fatemelo dire, di pelo ne tira via una marea, se poi considero che Kota ancora non sta mutando, non oso pensare cosa sarà quando arriverà la primavera. :p
Bene bene son contenta, è stato un buon investimento.

Però ora vi devo salutare perchè devo pulire e ordinare casa, vorrete mica che i trasportatori ikea vedano questo casino, no? :p

baci baci :)


tagz:

son soddisfazioni quiltistiche

by orkaloca February 8 soddisfazioni

Ieri sera ho ricevuto una bella telefonata... era l'organizzatrice di un concorso di quilt che, avendo saputo che sto facendo il corso da giudice, mi voleva chiedere se voglio andare a giudicare :)

Ora mi faccio due conti in tasca e vediamo :)


tagz:

Infide commesse di Lush

by orkaloca February 8 acquisti * soddisfazioni * amicici

Ieri, a casa, io e Lone:

Io: amore domani vado in centro con S.
Lone: ahhh e passate da Lush scommetto
Io: si per lei mai io non prendo nulla, ho ancora un sacco di cose da natale.

Oggi, da Lush, io e S:

Lei entra, io le dico: dai scatenati
Lei: perchè, tu no?
Io: noo, ho ancora un sacco di cose da natale.

Entriamo, lei inizia a cercare le cose sue, io guardo qua e la senza alcun istinto comprereccio...  ho ancora un sacco di cose da natale.
Ed è mentre S sceglie delle ballistiche che ci si avvicina la Lush-commessa, la quale chiede "posso darvi delle spiegazioni?"
Noi "no guarda, conosciamo gia i prodotti, grazie"

Ed è qui che la Lush-commessa sfodera tutta la sua infiditudine (si lo so che non si dice, ma dato che non so come si dice tanto vale che invento :p)
Gia perchè la Lush-commessa non ti dice "compra questo compra quello"... NO!
La Lush-commessa è subdola, ti si avvicina pianino e con voce suadente ti sussurra "lo sai che se spendi 30€ ti regaliamo la borsa sorpresa con altri 30€ di prodotti?"

Ora, secondo voi, quanto ci abbiam messo io ed S a guardarci e dirci "facciamo a metà!" ? :p

Così ci siamo prese qualche ballistica in più e ne abbiamo guadagnato una borsa con ballistiche spumoni ed un olio solido. Tornate a casa abbiamo amichevolmente smezzato il bottino.
Dico solo... ho dovuto far la strada di ritorno col finestrino dell'auto aperto onde evitare che tutta la Lushità che usciva dal sacchetto mi sferrasse una mazzata tra capo e collo :p


tagz:

I pantaleoni


Alla fine non l'an avuta vinta.. nè il bottone nè l'orlo nè i passanti m'han fatta desistere dal finire i pantaloni.
Forse perchè ne avevo dannatamente bisogno? :p

E così eccoli qua :)
Vi metto le immagini mignon, cliccateci per ingrandirle ^_^

No dico, notate la patta con tutti i sormonti al loro posto, i passanti, poi si vede poco ma c'è anche la microtaschina nella tasta anteriore, e sulla tasca posteriore nientepopòdimenoche... l'OrkaLogo :)
Sul fianco serpeggiano le applicazioni tappastrappo :p e l'orlo è fissato con una cucitura ad ondina.

Prego notare poi la cintura lilla, che son andata ieri apposta al mercato per cercarla e fare le foto :p

Qualcuno ha commentato che sono troppo lunghi ma, a parte che prendersi la lunghezza da soli è un cinema, in verità sono lunghi esattamente precisamente come li voglio io, ad un paio di mm dal pavimento. Così non strusciano a terra, semmai sfiorano appena, e li posso mettere con le scarpe basse ma anche con un poco di tacco non stan male :)
E poi son così anni '70 *___*

Questa era la prima prova, fatta con uno scampolo di stoffa da poco, ma ho gia li la stoffa per farne un paio nero ed un paio di un bel rosso amaranto. Dopo il terzo paio credo proprio che potrò anche farli su richiesta :) La verità è che non sono poi così difficili come sembrano, c'è solo da star attenti in certi punti, e da usare una trave invece che un ago quando gli strati iniziano a diventare parecchi :)

Ora non mi resta che trovar la voglia e finire anche il vestitello :p in futuro :)
forse :)


tagz:

YAPPAAAAHHHH

by orkaloca January 19 soddisfazioni

PANTALONI FINITIIIII

Stasera vedo se riesco a fare qualche foto decente, anche se dubito, se no domani.

Domani giro in centro, gia che ci sono cercherò una cintura abbianata MUAHAHAHAH state a vedere che divento femmina! :p


tagz:

Verona ARRIVOOOO


Ieri sera ho ricevuto la tanto attesa mail, quella che avrebbe deciso le sorti del quilt che ho sottoposto per l'ammissione al quilt show di Verona dal titolo "le vie della seta si incontrano a verona"

E.... L'han accettato!

Ora devo sbrigarmi a mettergli la targhetta dietro, a far la scatola (gia perchè non può esser piegato, tocca fargli la scatola su misura), ed a spedirlo :)

Sono contenta, mi spiace solo non potervelo ancora far vedere. Pazientate gente pazientate. ^_*

 


tagz:

I limbagioni rosa


Dopo aver risposto ai commenti sul post dei luoghi comuni, mi son resa conto che forse voi non mi avete mai sentita parlare dei Limbagioni Rosa.

I Limbagioni Rosa sono animali marini, dall'aspetto vermiforme, di colore rosa, che vivono sia su fondali rocciosi che su fondali sabbiosi, bene o male ad ogni profondità, dai 50cm ai vari metri.
I Limbagioni Rosa si scavano delle tane nella sabbia, o si nascondono tra le rocce, ma è quando si rintanano nella sabbia che è più facile scoprir la loro presenza. Si perchè scavando i Limbagioni spostano la sabbia dietro di se, come fanno i lombrichi, e così facendo formano sul fondo delle montagnole sabbiose con un buchetto in cima.
Quel buchetto è l'ingresso della tana del Limbagione.
I Limbagioni Rosa sono animaletti incazzosi. Essendo molto territoriali difendono la loro tana. Solo che non vedono bene, son in grado di distinguere solo ombre e luci, e si scagliano contro ogni ombra che vedono, pronti a mordere con le loro bocche piccole ma dotate di dentini affilati.
In più i Limbagioni Rosa fan gruppo quindi se uno parte all'attacco, in breve si uniscono anche gli altri Limbagioni.
E' per questo che quando si vedono montagnole di sabbia sul fondo è bene non avvicinarvisi a nuoto o in immersione, perchè si potrebbe venir attaccati dai Limbagioni Rosa.

Quando lavoravo come piccola biologa marina in grecia e in mar rosso sul fondo c'erano tantissime di queste montagnole di sabbia, così io avvisavo i turisti di non avvicinarsi troppo al fondo, pinneggiando solo in superficie, in modo da non muover la sabbia e non provocare un attacco dei Limbagioni Rosa.
Era buffo veder le facce spaurite dei turisti, che di norma pensano che in mare l'unica cosa pericolosa sia lo squalo. Era ancor più buffo veder le reazioni delle ragazzine mediamente sedicenni e biondine.
Però il risultato positivo della presenza dei Limbagioni era un ridotto impatto ambientale sul fondo delle pinne dei nuotatori, e un ridotto prelievo di conchiglie.

Il fatto che i Limbagioni Rosa non esistano è un dettaglio :p


tagz: