Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

Il dramma della caffettiera

by orkaloca December 23 io me * cazzeggiando

Per me il caffè è quasi una religione.
Non ne bevo più tanto quanto quando (ammirate che perfetta allitterazione :p ) andavo all'università, nè lo bevo tutti i giorni, nè lo ritengo irrinunciabile dopo pranzo, però mi piace molto.
Non bevo caffè spessissimo, ma quando lo bevo deve essere BUONO.
Deve esser nero, lo preferisco un po' lunghetto piuttosto che ristrettissimo (che finisce subito), e deve avere la caffeina.
Preferibilmente fatto con la moka.

Chiariamo, son perfettamente conscia del fatto che vi siano macchinette del caffè che fan caffè molto buono, ad esempio quella dei miei, e non scappo urlando se mi viene offerto caffè di macchinetta, ma se posso scegliere preferisco la moka, ed a casa mia è con questa che faccio il caffè.

La mia moka è una alicia, quella con la base elettrica che non va sul fornello. Ha il coperchio rotto perchè è volata giu dal lavello, oramai quasi 4 anni fa, e da secoli dico che dovrei cambiarla, ma continuo ad usare lei e solo lei, anche se in effetti ho altre caffettiere.
Il fatto è che lei oramai è ben avviata e fa il caffè buono, mentre le altre son seminuove e il caffè lo fan schifetto.
Solo che se mai le uso mai si avviano, e se mai si avviano mai le uso. E' un serpente che si morde la coda.
Per dirvi son tanto affezionata all'alicia che se devo fare il caffè per 6 non faccio la moka da 6 ma faccio andare due volte l'alicia da 3.

Ora, l'alicia funziona, ma è obiettivamente rotta e vecchiotta. Mi rendo conto che è quasi ora di cambiarla perchè nelle ultime due settimane sia Lone che la genitrice si son offerti di comprarmi la caffettiera nuova.
Ed ammetto che l'offerta m'ha tentata, ma poi ho pensato che caffettiera nuova vuol dire almeno due mesi di caffè schifo, e io non ho tutta questa pazienza. non sono psicologicamente pronta a questo. Così ho declinato.

Spero fortemente che la mia alicia non mi molli in (n)asso :)

Rendiamo grazie all'Alicia.
Mokamen!


tagz:

Pacchi e pacchetti

by orkaloca December 22 io me

Ieri pomeriggio ho passato 4 intense ore ad impacchettare, imbustare, cartellinare, infiocchettare.

Stamattina son andata a comprare le ultime due cosette che mi mancavano, ora un'altra oretta di pacchi e fiocchi e poi forse, magari, posso anche decidermi a far lo spazio per l'albero, così forse, magari, domani sera convinco il marito a farlo.

Stasera invece son sola soletta perchè lui è alla cena natalizia aziendale, preceduta dal comizio natalizio "quanto siam fighi quanto siam bravi". Sgrunt.


tagz:

down

by orkaloca November 29 io me

Ok, è ufficiale, son al minimo storico di motivazione, completamente scoraggiata.

Ieri avevo la bancarella a "i talenti delle donne", manifestazione che si tiene a Lodi due volte l'anno. In estate in un parco, in inverno al chiuso. E' una manifestazione bella, tante bancarelle, di alto livello, varie, e richiama tanta gente.
Ieri eravamo 100 espsitrici, in un padiglione del quartiere fieristico vicino Lodi.
Ero in una posizione bella, proprio al centro del padiglione, avevo cose per tutti i gusti e tutte le tasche, avevo esposti i quilt per attirare gente, lavoravo per incuriosire.

Si son fermate a parlare e a chiedere tonnellate di persone, ho riveuto miliardi di complimenti parole d'ammirazione, elogi sull'alta qualità e precisione del mio lavoro, perfino da un tipo che poi si è rivelato come il responsabile della qualità per la ditta Guess (se state facendo la faccia da mucca-guarda-treno non preoccupatevi, l'ho fatta anche io, ho scoperto solo oggi che è una marca di abbigliamento)... ma ci fosse stata UNA persona che mi abbia comprato UNA presina.
Niente. Non ho venduto NULLA.

All'inizio pensi "ma si è mattina, la gente viene a comprare al pomeriggio"
Poi pensi "vabbè sarà gente che non compra"
Poi ti accorgi che tutti quelli attorno a te vendono come forsennati, e tu no. E allora inizi a chiederti cosa diamine ci sia che non va.

Se le cose non piacessero ok, sarebbe un motivo, ma così non è, perchè tutti apprezzano ma nessuno compra?
Sto antipatica? Metto in soggezione? Puzzo?
A metà del pomeriggio, colta da disperazione, son arrivata a dire ad una signora che si stava sciogliendo in complimenti "le piace il mio lavoro? mi sostenga! compri una presina!" Le ha guardate tutte, poi ha detto "torno dopo" e ovviamente non s'è rivista. Che poi dai mi prendi pure per il culo, siam gente che vive di mercatini, dire "torno dopo" è paragonabile a "viene babbo natale"

Ad un certo punto, quando dalla delusione è nato anche il cinismo, m'è venuta la tentazione di metter fuori un cartello "i complimenti mi riempiono il cuore, i soldi la pancia" ma non sarebbe stato carino.

E' che davvero non comprendo.

Non può esser un fattore di prezzo perchè ho cose per ogni tasca, ieri avevo perfino allestito "l'angolo dell'ultimo pezzo" dove ho messo con prezzo scontato tutte quelle cose che mi son rimaste in 1 o 2 esemplari e non ho intenzione di rifare.
Dopo la mattinata ho perfino esposto i prezzi, cosa che non faccio di solito, magari non chiedevano per timidezza. Ma nulla.

Mi son chiesta se non fosse un fattore di impatto visivo, perchè ho molte cose diverse e la bancarella può sembrare disomogenea, ma se così fosse la gente non si fermerebbe, non noterebbe le cose, invece tanti notano, tanti si fermano, guardano, controllano fan complimenti.... e vanno.

Una teoria, partorita dalla genitrice e ripetutami dal dirimpettaio di bancarella la sera quando mi son un po' sfogata, è che le mie cose sono "troppo belle". Che il livello qualitativo è talmente alto che la gente ha quasi paura a toccarle, figurarsi comprarle o usarle. Che la gente è abituata a cose dozzinali e quando gli oggetti escono dalla regola del dozzinale la gente è spiazzata. Ma allora cosa devo fare? Non mi si può chiedere di abbassare il mio livello, non sarebbe giusto e non saprei nemmeno come fare. E ci starei male, perchè se le mie cose son precise ed ossessivamente rifinite non è perchè io voglia far la figa, ma perchè a veder un filo penzolante io ci sto male.

Per la genitrice è come se tentassi "di vendere Armani al mercato" dice che sbaglio posti e che invece dovrei fare fiere vere. Si ha ragione forse, ma io non ho la disponibilità al momento per fare fiere vere.

Vabbè pazienza, è solo un giorno un po' così, sarà la sindrome premestruale, passerà anche questa.

 


tagz:

auguri auguri

by orkaloca November 3 io me

Oggi festeggio

- l'onomastico

- 6 anni di laurea

Gia per questo mi vien nostalgia, se poi penso che domani scenderò ad ancona e vedrò i miei amici, beh ragazze preparatevi ad una settimana a venire piena di post malinconici e nostalgici.


tagz:

I regali della genitrice

by orkaloca October 29 io me * dolcezze * parentado

La mia famiglia è creativa. Tutta. Non c'è membro che si salvi, e certamente non si salva la genitrice.
Non c'è momento che nella sua capoccia non frulli qualche schizzo creativo, dai vetri alle perline, dal decoupage alla maglia.
Ultimamente nonna le aveva chiesto uno scaldacollo, e così ecco tornare in auge la maglia, e con essa tutta la creativissima smania di far compere in tema... gomitoli di lana di ogni colore foggia e dimensione.

Della genitrice dovete anche sapere che di norma non riesce a tenersi una sorpresa per se, lei freme quando deve far una sorpresa a qualcuno, glielo si legge in faccia.

Considerato i due punti sopra, quindi, io non ho avuto nessun sospetto, e invece stavolta me l'ha proprio fatta sotto il naso!
Settimana scorsa siam andati a mangiare la pizza dai genitori ed ecco comparire all'improvviso un regalo per me, per l'onomastico, fatto con le sue manine *_*

Guardate che meraviglia meravigliosa morbidosa e coccolosa: 

C'ha o non c'ha le manine sante? Che se ce le ho io un motivo c'è! 

E non paga di cio domenica mi ha fatto uno dei miei piatti preferiti (ma solo come la fa lei)... la trippa! (gia vedo molti di voi storcer il naso, ma giuro è buonissima!)
A me piace da matti, anche se sono coscente che la genitrice, per farla, pone fine alla vita di decine di innocenti creature: i fagioli.
Questa volta è stata dura mangiarla, perchè c'era quel fagiolo che mi guardava con gli occhioni, mi implorava di risparmiargli la vita... mi ha intenerita. Ho deciso quindi di donargli vita eterna con una foto... e poi me lo son mangiato!

Ecco allora che vi presento l'unico fagiolo al mondo che sia riuscito nell'intento di impietosire l'orka-affamata:


tagz:

a volte ritornano

by orkaloca October 28 io me

Cosa? Ma i test scemottini ma che in fondo ci piace fare :p ed a questo sono stata invitata da Angelabe

Funziona al solito modo... rispondere a 8 domande, fare un post con il logo della staffetta e invitare 14 blogghine che ti piacerebbe conoscere meglio... ma siccome sono pigra io non posto il logo e nemmeno passo la palla, facciamo così, la passo a chi lo legge e si sente di farlo, senza obblighi ok? :)

Domande:

1- quando da piccoli vi veniva chiesto cosa volevate fare da grandi, cosa rispondevate? dagli 11 anni in poi la biologa marina. prima la veterinaria, ma ammetto che anche il cardiochirurgo esercitava su di me un certo fascino :p
 
2- quali erano i vostri cartoni animati preferiti? Creamy, Carletto principe dei mostri, Ken shiro, Hilary, avevo una passione anche per i robottoni mentre non sopportavo candycandy
 
3- quali erano i vostri giochi preferiti? Se insieme alla mia compagna di malefatte "cucinavamo, che voleva dire schiaffare in una ciotola qualsiasi cosa di commestibile si riuscisse a recuperare in cucina ed ovviamente poi la sfida era assaggiare l'immondo intruglio.
 
4- quale e' stato il vostro piu' bel compleanno e perche'? oddio questa è difficile. Tanto per non rispondere con uno scontato "ce ne sono stati tanti" diciamo l'ultimo, che ho finalmente visitato stonehenge :)
 
5- quali sono le cose che volevate assolutamente fare e non avete ancora fatto? Vedere le orche (in natura, in acquario mi rifiuto), andare in norvegia, vedere le aurore, diventare ricca-e-famosa :p
 
6- quale e' stata la vostra prima passione sportiva o non? La ginnastica ritmica, prima e unica direi. Per il resto io e lo sport non viviamo sullo stesso pianeta.
 
7- quale e' stato il vostro primo idolo musicale? Idoli da mi strappo i capelli non ne ho mai avuti. Il primo cantante che consciamente mi è piaciuto è stato Raf, seguito dal Liga. Ora, come dice il liga, non bado al cantante :p
 
8- quale e' stata la cosa piu' bella chiesta ( ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesu' Bambino, Santa Lucia?  A questa non rispondo. Una volta, da piccola, ricevendo un regalo, dissi "wow questa è la cosa più bella che ho ricevuto". Da cio ne è derivata una sgridata perchè "non sta bene, non si dice, potresti offendere qualcuno". Quindi io questa cosa non la dico più. (non c'è da meravigliarsi se poi son cresciuta piena di seghe mentali)
 
Ok lancio la palla a chi la vuol prendere, ma se fate il quiz ditemelo che son curiosa delle vostre risposte :p

tagz:

haiku

by orkaloca October 26 io me

L'haiku è un tipo di poesia giapponese, molto corta ma che segue regole precise.
L'haiku infatti si compone di soli 3 versi, che devono aver la precisa metrica di 5 sillabe il primo, 7 il secondo, 5 il terzo (e pazienza se ogni lingua ha un diverso modo di sillabare).
Oltre cio deve esserci una parola che faccia chiaro riferimento ad una stagione. Non deve per forza esser il nome della stagione, ma qualcosa che la evochi, ad esempio rondine, o girasole, o zucca.

Ora, io non è che sia una patita di poesia, si mi piaceva impararle a memoria a scuola, molte me le ricordo ancora, ma non ho mai avuto velleità artistco-poetiche.
Gli haiku sapevo esistessero ma non m'ero mai cimentata, snobbandoli pure un po'.

Però il tema del FastFridayFabricChallenge (FFFC) di questo mese è proprio "Haiku". Viene richiesto di fare un quilt lasciandosi ispirare dalle parole di una poesia, preferibilmente un haiku, ma non per forza.
Non viene richiesto di comporre il proprio haiku, ma nella mailing list di FFFC è subito scoppiata la haiku-mania.
Così, lo ammetto, mi son fatta trascinare e pure io, stamane, ed ho composto il mio.

Ho aperto gli occhi al calduccio sotto le coperte, ho guardato fuori... buio, grigio, nuvolo, freddo... ecco cio che ho composto li per li:

Lunga la notte
quando la neve cade
sui rami spogli


tagz:

Vicenza

by orkaloca October 24 io me

Vabbè dai ora che mi è passata la luna per l'auto vi dico di vicenza...

Che dire Abilmente non è mai una delusione. Non lo era stata quando era in due striminziti padiglioncini appena fuori dall'autostrada, figuratevi se può esserlo ora che occupa tre padiglioni di stand e uno di per le dimostrazioni, più all'interno del quartiere fieristico.
Il giorno prescelto era giovedì, giusto perchè l'idea iniziale era andare con la mia amica S., poi si è aggregata la genitrice, poi S. è stata male e allora siam andate io e la genitrice.
E meno male che siam andate giovedi, alle 11 c'erano gia parcheggi pieni e una marea di gente. Non oso pensare cosa sia stato sabato.

Ebbene, c'erano millemila bellissimi stand, diciamocelo, cose nuove poche poche quasi nulla. Quel che m'ha più fatta uscir di cervello è stato uno stand di olandesi che avevan delle stoffe ME-RA-VI-GLIO-SE!!! Non erano scontate o che, ma certe volte la qualità e la novità si paga volentieri.
Ho visto in giro anche le stoffe amy butler, e l'avrei prese per i due modelli che ho, ma non ricordavo i quantitativi... sarà per la prossima.

Mi son ubriacata di idee, di folla, di quilt esposti, e mi son sentita una piccola celebrità quando sia allo stand quiltitalia che a quello dell'alexandra editrice mi han riconosciuta "tu sei quella che ha vinto il concorso...."
E' imbarazzantissimooooooo #_#

Uscite dalla fiera abbiam deciso di non farci mancare nulla, così sulla via del ritorno ci siam fermate all'oriocenter che era un po' che volevamo andar a curiosare questo grande centro commerciale.
Risultato? Tanto fumo e poco arrosto, almeno per noi. Si è grande, ma è un qualsiasi centro commerciale, anzi direi che è per fighetti. Forse per questo non ci ha lasciate impressionate.

Siam ripartite in poco tempo e ... beh il resto dell'avventura, con la macchina ferma e l'incazzatura connessa, la conoscete.

Dico solo... MENO MALE CHE NON SONO VICENTINA altrimenti sarei stata in fiera 4 giorni giocandomi gli ultimi 10 anni di mance :p


tagz:

pregate per lui

by orkaloca October 21 incazzereccia * io me * appelli * matiz * sgrunt

Oggi son stata a vicenza, ma vi racconterò domani...

Oggi ho fatto una riflessione, ma vi racconterò domani...

Oggi mi son presa uno spaventone con l'auto e una incazzatura per il meccanico, ma vi racconterò domani...

Voi intanto, se vi sentite altruisti, pregate per il meccanico ^_*


tagz:

Mattinata intensa

by orkaloca October 20 io me

Fuori di casa presto, arriva a milano, vai a prender i bozzoli, gia che sei in cittastudi vai a salutare in laboratorio, poi mettiti sulla via del ritorno, ma fermati in tipografia a far una fotogopia molto ingandita e poi allunga verso lo spacciatore di stoffe, poi ancora verso casa fermandoti a fare il pieno chè domani è vicenza.
Arriva a casa e scarica le ultime cose del mercato dall'auto, sistema i sedili e dai una riordinata.

Il tutto fatto entro le 11.15 

Queste si son cose che fan sentire produttiva la giornata


tagz: