Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

Extreme Makeover Studio Edition 13: angoli in via di formazione

by orkaloca December 19 faccio da me * cose di casa

Piano piano un angoletto di relax e cazzeggio prende forma :p


tagz:

Extreme Makeover Studio Edition 12: nuova identità

by orkaloca December 17 faccio da me * cose di casa

La libreria-fu-nera è oramai una fu-libreria... ora è ufficialmente UN TAVOLO!

Piano piano prende tutto forma, la stanza passa ondate di ordine e casino man mano che lavoro, perchè ora fa freddo per lavorare in box, così quel che posso lo faccio in studio :)

Ma quanto è bello e figo il mio tavolo? (anche se deve ancora esser fissato alla base :p) Si lo so che la libreria è più lunga ma oh, coi pezzi di recupero questo ho potuto accrocchiare :)

Stasera mi ingegnerò per mettere il ripianino reggi-macchina e per dargli un'ulteriore passata di protettivo.

Piano piano si vede la fine... che soddisfazione!


tagz:

Extreme Makeover Studio Edition 11: la maledetta libreria

by orkaloca December 13 faccio da me * cose di casa

Si sempre lei, la disgraziata expedit-fu-nera. Oramai la odio. Ma oggi ho avuto definitivamente ragione di lei :p

Ci eravamo lasciati che avevo messo i pannelli del retro. Ebbene dopo è stata la volta degli sportellini.
Io incauta, in uno dei miei rari sprazzi di ottimismo, ho pensato "un paio d'ore e me la cavo".
In fondo cosa avevo da fare? I pannelli erano belli che verniciati, dovevo solo fare i buchi per i pomelli, attaccare i pomelli, attaccare la placchetta di metallo sullo sportello e i magneti nella libreria.

Robetta facile e veloce, no?

Ecco... NO!

Ho cominciato ieri e il primo passo, forare le tavole, è stato facile veloce e pulito... trapano, supporto a colonna e via TRRR TRRRR TRRRRRRR 15 minuti forate le 12 tavole.

A questo punto mi dico "attacco le placchette" e qui son cominciati i guai.
Già perchè la placchetta è spessa 2mm, lo sportellino 8mm, ma le viti più piccole che ho trovato sono da 12mm. Fatevi due conti e arriverete all'orrida conclusione... Eh già le viti son lunghe.
Come ricolvere la questione? Nel più casereccio dei modi, inserendo uno spessore tra placca e sportello. Due placche per dodici sportelli fan 24 spessori.
L'ora successiva l'ho quindi passata a tagliare col traforo e levigare 24 pezzetti di compensato da 1x2cm.

Bene, spessori fatti, procedo quindi ad attaccare le placche. In ogni confezione di calamite ci sono due calamite e due placche. Procedo quindi aprendo una confezione per volta.
All'ultima cosa scopro? Ma ovviamente che m'è capitata quella farlocca e manca una placca!
Prego agevolare risata isterica.

Pazienza, mi dico, la prenderò.
Intanto cià che attacco i pomelli. Che ci vuole? Ho i buchi, ho i pomelli ikea, giusti giusti 12 con le loro viti... 10 minuti ed è fatta.
Sì, nei miei sogni forse.
Prendo una vite e un pomello, infilo, avvito avvito avvito ma quando arrivo a fine corsa della vite tra pomello e pannello c'è ancora 1cm.
Eh certo, perchè i pomelli ikea son studiati per le ante ikea, che son ben più spesse delle mie.
Ergo... morsa, dremel, pinza e lima e via a tagliare le 12 viti. Che per ogni vite vuol dire inciderla a metà spessore, spezzarla del tutto con la pinza, togliere le bave con la lima e sperare di averle tolte abbastanza per infilarle nel pomello. Cosa che puntualmente non avviene.
Infine è venuto in mio aiuto santo google che mi ha suggerito di usare lo svitol. E con quello, che fortunatamente avevo in casa, la cosa è andata un poco più liscia.

Bene a fine giornata il lavoretto da "2 orette scarse" era appena a metà. Mancava di avvitare le calamite nella libreria. Due per loggia. Una sopra e una sotto.
E qui altro problema di viti, yuhuu... La cara expedit ha il perimetro bello spesso ma la divisione dentro è fatta con truciolare da 1,5cm.
Le viti che avevo a portata sarebbero penetrate nel legno per 8mm. Cio vuol dire che nel perimetro nessun problema, ma nei divisori interni se messe nel punto giusto le viti sopra si sarebbero incontrate con quelle sotto. ALLEGRIAAAA.
Questo è stato il momento in cui mi son detta "ci pensiamo domani"

Oggi, dopo una notte ristoratrice, mi son armata di cacciavite e mi son detta "o io o la libreria".
Ho risolto il problema delle viti lunghe in modo molto elegante... fregandomene e sperando di non far incontrare nessuna vite.
Fortunatamente questa è andata bene.
La gran fatica è stata avvitare le viti nelle parti alte delle logge. le prime 3 le ho fatte sdraiata a terra... poi ho seguito il consiglio dell'uomo e... ho capottato la libreria :p

Così dopo traversie innumerevoli, son lieta di presentarvi... l'EXPEDIT SPORTELLATA!

Fatemi un applauso che me lo merito và, se non altro per cocciutaggine :p


tagz:

Alla ricerca del flatting perfetto

by orkaloca December 11 acquisti * faccio da me

Nei miei tanti anni di fai-da-te-ismo c'è un prodotto che mi ha sempre dato filo da torcere... il flatting, la malefica vernice finale trasparente protettiva che, nella mia mente, dovrebbe rendere qualsiasi manufatto impermeabile antigraffio e antiproiettile.

Un secolo fa avevo trovato il prodotto perfetto, un protettivo di marca Ronseal che esisteva in 4 varianti: a solvente lucido o satinato e all'acqua lucido o satinato.
Era un prodotto ottimo e anche se costicchiava si spendevano volentieri.

Poi non so cosa sia successo, negli anni si è fatta sempre più fatica a trovarlo e ora non si trova proprio più. SNORT.

Da li la ricerca infinita di un buon prodotto di finitura.

Deve essere all'acqua, trasparente e satinato. Non chiedo tanto no? :p

Avevo gia provato la finitura per decoupage... pessima resa e pessimo prezzo.
Avevo provato il flatting da barche... ma lo fanno solo a solvente pare.
Avevo provato il flatting da esterno... ma boh non mi convinceva, pareva impregnare il legno, non starci sopra e non mi dava l'idea di una protezione.
Ora facendo la stanza nuova ho provato un protettivo apposito da muro-legno... a darlo puro è duro da tirare, non resta giu e lascia le strisciate. A darlo diluito finalmente si ottiene un risultato abbastanza buono ma ho notato pur sempre delicato.

Oggi, avendo finito il protettivo di cui sopra, son andata in caccia dell'ennesimo sostituto e oh, zitti zitti, ma forse l'ho pure trovato!
Provare per provare ho deciso di pensare "fuori dalla scatola" come direbbero gli anglofoni e ho comprato il vetrificante per parquet.
E sapete una cosa? MI PIAAAACEEEEE...
E' all'acqua, trasparente, satinato ma non troppo, si stende bene col rullo di spugna senza diluirlo, asciuga in fretta e vivaddio si vede che c'è!

Quindi per ora sono molto contenta del risultato, poi solo il tempo potrà dire se è anche un buon prodotto che resiste all'uso, ma diamine si spera, essendo pensato per camminarci sopra!

Ecco volevo solo condividere con voi questo mio felice acquisto, si sa mai che li fuori ci sia qualcuna che come me è alla disperata ricerca di una vernice protettiva valida :)

Pensa Parquet! (suona anche bene, potremmo farci gli adesivi ahah)


tagz:

Extreme Makeover Studio Edition 10: dietro le quinte

by orkaloca December 11 faccio da me * cose di casa

No così, tanto per farvi sapere che qui non si cazzeggia :p

Eccovi come è ora il retro dell'expedit fu-nera-ora-bianca :)

Ho tappato i buchi con pannellini dipinti di lilla (si i famosi 24 pannellini di qualche post fa... e diciamo tutti grazie alla colla a caldo :p).
Come vedete a terra ci sono, in asciugatura, i pannellini che saranno gli sportellini delle nicchie della libreria.
Prima di montarli devo dargli il protettivo, forarli e dotarli di pomelli. Se riuscissi a farlo entro oggi pomeriggio stasera potrei giocare a fissarli con le calamite.

Vado a darci di rulletto, che almeno con lui ho fatto pace, per quanto riguarda la vernice di protezione. E dire che bastava fregarsene delle istruzioni e diluirla a occhio QB :p


tagz:

Chi sarebbe il sesso forte?

by orkaloca December 5 faccio da me * cose di casa

E rieccomi a pieno regime!

L'elaborato per questo modulo del corso è finito e partito, ora posso tornare a pieno regime a pensare alla mia stanzetta dei giochi.

Ricapitoliamo cosa c'è:

C'è la libreria Billy tinta di lilla, mensole bianche. Dato che la volevo chiusa ma le antine costano un rene le ho attaccato davanti una tenda a rullo bianca così nel caso la posso chiudere. :)

C'è la grande expedit. Pitturata di bianco, sdraiata su un lato, che farà da zampona-contenitore al tavolo.

Ci sono le due piccole expedit anche loro pitturate di bianco, che oggi ho provveduto a unire con le apposite listelle e viti in modo da farne un blocco unico.

C'è il mobiletto reggi-acquario e nascondi-cose (si perchè ho scelto proprio quello perchè ha le misure giuste per metterci la lavagna luminosa e altre cose grosse :p) con sopra le mensoline porta-plafoniera.

C'è la dondolo ancora senza fodere.

E si continua, con ancora una marea di cose da fare e poco tempo. Molto poco tempo perchè il 26 si farà il pranzo di santo stefano qua, tutti assieme, e per allora la stanza deve essere finita al 95%. Non perfetta, non ce la farei, ma finita. E sopratutto la sala libera.

Così oggi ho fatto quello che ho per tanto tempo rimandato... il buco nel famigerato tamburato.
Devo dire che tutto sommato la faccenda me la aspettavo assai più acida. Invece con un po' di pazienza, un po' di olio di gomito e un po' di seghetto alternativo ci son riuscita e non ho nemmeno fatto una inenarrabile schifezza :) Solo una schifezza che è meglio non raccontare :p

Poi ho scartavetrato gli altri due piani tavolo che userò sopra le expedit piccole e gli ho dato l'aggrappante.

Stesso dicasi per le zampe del tavolo e un pannello di mdf che metterò tra l'acquario ed il mobile per distribuire meglio il peso.

Infine dopo due lavartici e una lavastoviglie son andata al leroy merlin per prendere il necessario per chiudere i buchi-contenitore delle expedit.
E qui ragazze mie mi son spremuta le meningi per trovare delle soluzioni decenti.

Primo pensiero ovvio: prendo gli appositi moduli a sportello o a cassetti dell'ikea. Mmm... dai 10 ai 15 euro a modulo, me ne servono minimo 14.... MA ANCHE NO!
Secondo pensiero da crpentiera: beh ma a fare antine e cassetti che ce vò? Poi mi son scontrata con la realtà dei fatti, cardini sempre troppo grossi, meccanismi per cassetti sempre troppo lunghi, quantità di legno richiesto sempre alta e quindi costosa.... infine anche questa pure no.
Poi ecco il lampo di genio, dopo altre n pensate, non crediate...
prendere dei pannellini tagliati a misura di buco di expedit. La metà la metto fissa sul fondo dei buchi, da vedere se con viti o con l'immancabile e fedelissima colla a caldo :p
L'altra metà la doto di pomello e la uso come sportello ma.... e qui sta la genialata... non incernierato! NO! Bensì tenuto da 2 calamite e quindi completamente rimovibile. Tra tutte le soluzioni è la più strana e meno costosa :p

Però mi son dovuta procurare i pannellini. 24 quadrati per la precisione.

Vado quindi oggi al Leroy, sezione taglio legno. Arriva il commesso e mi chiede se ho bisogno.
Io "si ecco mi servono 24 tagli"
Lui impallidisce, poi si riprende "AH NO! per così tanti deve fare un ordine e poi passa a ritirarli!"
Vabbè un po' me l'aspettavo. Sorrido e gli dico "va bene, mi dica cosa fare per fare un ordine"
Lui "eh mah ma come le servono questi pezzi?"
Io "quadrati da 33.2 di lato, mdf da 8mm."
Lui sgrunta, va a vedere i pannelli che ha e intanto mi muguna "eh perchè vede io non so se ho il legno, eh sono quasi 3 metri quadrati, eh io l'8mm non ne ho abbastanza... quello da 10 si, l'8 no..."
Io "vabbè posso anche farne 12 da 8mm e 12 più sottili... la faesite ce l'ha?"
Intanto dietro di me si accodano due persone.
Lui "eh si ma sono due cose diverse... vabbè se aspetta un attimo faccio i signori poi magari facciamo due tagli e vediamo cosa si puo fare..."
Io insisto che non ho niente in contrario a fare l'ordine e tornare dopo. Lui insiste che no è meglio se aspetto un attimo così vediamo cosa ha.

Vabbè, aspetto. Ci vuole poco e torna da me, mi richiede le misure quindi lo vedo che va ai pannelli, ne prende uno, lo sega, poi un altro e lo sega, e intanto inizia ad accumulare i miei pezzi. Arriva ancora gente, lui chiama un altro commesso e continua a farmi sti quadrati.
Poi torna da me e mi dice "eh perchè sa sopra i 10 pezzi si fa l'ordine" e poi "ma vabbè tanto è una misura sola" e così mi fa la bolla e finisce di segarmi i pezzi.
Tutti e 24.
Tutti nell'8mm.

Quando finisce metto tutto nel carrello, lo saluto e lo ringrazio dicendogli che è stato motlo carino.
Lui "per così poco!"

Ok ora chiediamocelo... se fossi stato un maschietto invece che una gentil donzella, secondo voi me li avrebbe fatti i pezzi?

Dicon che le femminucce sian il sesso debole, ma intanto dal sesso forte otteniamo sempre quel che vogliamo :p


tagz:

Lezione di oggi

by orkaloca November 23 faccio da me * cose di casa

Grazie a Fede e ad un pizzico di intraprendenza oggi ho imparato una fondamentale lezione...

Se su un colore dice "a pennello e rullo".... tu diluisci e caccia nella pistola! :p

Oddio da averne timore son diventata pistola-a-spruzzo dipendente.
Tra un po' mi toccherà andare alle riunioni tipo
"ciao mi chiamo silvia.."
"ciao silvia"
"oggi sono tre giorni che non uso la pistola a spruzzo"
CLAP CLAP CLAP "brava brava" CLAP CLAP CLAP

Il fatto è che dopo aver dato la vernice protettiva a tutti i malefici pezzi delle diaboliche librerie, col maledetto rullino che mi ha fatto dannare e venire una vescicazza grossa così, ho guardato il lavoro e ho pensato: BELLAMMERDA!
Segni di rullate ovunque e pezzi chiaramente con protezione alternati a pezzi chiaramente senza. In mezzo pezzi che BOOOHHHH

Dopo il consulto telefonico di ieri con la Fede oggi son scesa e, in barba alle istruzioni del produttore, ho diluito la vernice e l'ho infilata nella pistola.
20 minuti e i pezzi erano belli che fatti e stavolta si che la vernice si vede che c'è.

Il contro della pistola è che usa molta più vernice che non un rullo o pennello così se il primo barattolino da 1/2L mi è bastato per tutti i pezzi fronte e retro, con la pistola il secondo barattolo non mi sarebbe bastato nemmeno per la metà.
Ho risolto dando la seconda mano a spruzzo solo alle parti di libreria che saranno a vista diretta :p Cioè le bordature e le facce esterne.
FURRRRRBA IO :p

Ora se l'elettricista si degnasse di venire io sarei molto contenta e sopratutto potrei anche cominciare a rimontare i miei mobili :p
(e a far girare l'acquario che non vedo l'ora :p)


tagz:

Extreme Makeover Studio Edition 08: forse vedo la fine

by orkaloca November 20 faccio da me * cose di casa

Almeno della pittura delle librerie.
Una billy, una expedit grande e due piccole. E che ci vuole, si fa tanto in fretta a dirlo!

Je possino!

Ogni pezzo è stato:
- Scartavetrato di qua e di la
- Spolverato di qua e di la
- Dipinto col fondo... di qua e di la (con relativo tempo di asciugatura tra il di qua ed il di là)
- Dipinto di bianco o lilla... di qua e di la

Che a dirla così pare poco ma mi ci è voluta un'eternità. In tutto sono 36 pezzi se il conto a mente non mi inganna, ma stesi nel box ce ne stanno solo 8-9 per volta, che devono stare fermi finchè non si asciugano almeno quel tanto che basta per prenderli e appoggiarli al muro. Quindi di giorni ne son passati parecchi ma finalmente stamattina ho dato l'ultima passata di bianco all'ultimo lotto di pezzi.
YUPPYYYY

E ora? Ora devo procurarmi della carta vetrata adeguata e il prossimo gioco sarà dare una leggera scartavetrata finale ai pezzi per eliminare per quanto possibile imperfezioni e gocciolature (ma senza esser pignola nè) e poi dovrò cominciare a dare la vernice finale di protezione.
A rullo perchè lo spruzzo non va bene.

Prevedo altri giorni e giorni di lavoro :p

E dopo?
Dopo vediamo... devo:

- Hackerare il piano tavolo da lavoro aggiungendo due zampe, tagliando un pezzo per inserire la macchina e ingegnandomi per metterci sotto un ripianino per la suddetta macchina.
E scartavetrare e dipingere il tutto ovviamente.

- Hackerare altri due piani che prima erano le gambe del tavolo e ora diventeranno un piano tavolo con ribalta. Quindi li devo incernierare, ideare e fare la gamba per la ribalta, scartavetrare e dipingere.

- Recuperare il mobiletto randagio, finire i cassetti, scartavetrare e dipingere.

- Modificare quello che era l'elemento superiore della scrivania, accorciandolo e inserendo un ripiano a scorrimento tipo portatastiera. Servirà come postazione pc-stampante. In pratica lo devo segare, richiudere, scartavetrare, dipingere.

- Infine devo scartavetrare e dipingere 2 strutture portacestelli e una scaffalatura, che però conto di verniciare montati così come sono.

SIIII - PUOOO - FAAAREEEEE :p

E tra una verniciata e l'altra vado avanti col lavoro per il mio corso da giudice e aspetto l'elettricista per spostare il punto luce. Prima volevo i neon, poi mi han detto che le lampade a risparmio son meglio, l'elettricista gia so mi consiglierà i LED. vedremo di trovare una soluzione dal buon rapporto luce/prezzo :)

PS: ho volutamente tralasciato la parte in cui devo rimontare tutto e risistemare il mondo :p non ricordatemelo :)


tagz:

piccoli drammi quotidiani

by orkaloca November 18 faccio da me

Ho finito la vernice! ARGH!

:p


tagz:

Prima che vi preoccupiate...

by orkaloca November 16 faccio da me * cose di casa * animali

Non son affogata nel secchio della vernice tranquille :)

Solo che non mi pareva granchè interessante scrivere ancora "oggi ho pitturato".
Anche se in effetti un paio di cose buffe da dire le avrei.
Andiamo per ordine.

Il lilla... più lo guardavo e meno riuscivo a decidermi se amarlo od odiarlo. Anche perchè in box la mattina ha un colore, la sera un altro.
Così alla fine ieri ho portato su un paio di pezzi dipinti nello studio, li ho appoggiati al muro e me li son guardati in vari momenti, con varie luci, la mattina, la sera, al pomeriggio...
Ho deciso, mi piace e lo tengo così.

Poi c'è stato il vicino di box.
Io ho due vicini di box, uno che è sempre carino e gentile, ci chiacchiero, tutto interessato e ammirato dai lavori.
L'altro è, insieme alla moglie, una di quelle persone che oggi sorrisi e domani coltelli, con una passione per far questioni. Per dire, la moglie ha minacciato varie volte il loro vicino di casa (cioè l'altro mio vicino di box) "se il suo gatto viene nel mio giardino lo ammazzo!"
Capirete che è mica per niente soprannominata la pazza.
Fatto sta che avevo colto occhiate perplesse di questo signore, vedendomi trafficare.
L'altro ieri ci siamo incrociati giu e dato che avevo appena dato il colore c'era odore di vernice (che anche se all'acqua e "inodore" il suo odore ce l'ha, ovviamente, fortunatamente svanisce in fretta) Insomma lui mi fa "ma è ad acqua vero?"
io "si si certo"
Lui se ne è andato ma sapete quando c'è quella sensazione? secondo me voleva far questioni, pur se non sto infrangendo nessun regolamento, mi son informata.
Poi ieri è stato il mio turno di far la mossa :p
Ero in studio e sento salire dalla zona dei box rumore di sega e martello.
Sesto senso in azione, decido di scendere facendo finta di nulla e vedere chi sia.
E indovinate? ERA LUI! Che faceva tipo un tavolino.
Allora mi dirigo al mio box e andando lo saluto e gli dico scherzosa "ah ma allora si diverte a far il carpentiere anche lei!"
Lui "eh si fa quel che si può"
Io "si certo perchè se uno dovesse ogni volta cambiare i mobili... eh come si fa!"
Lui annuisce, io entro nel mio box... poi il lampo di genio... riesco e tutta carina gli dico "senta, siccome vedo che anche lei fa queste cose, dovesse aver bisogno di qualche strumento, non so un seghetto, il trapano, non stia a comprarlo, provi prima a chiedere che se l'ho glielo presto"
Lui "oh sisi grazie"

TIE' t'ho sistemato!
Perchè ora se mi ti lamenti prima ti dico che lo fai anche tu, poi sei proprio stardo perchè io con te son stata carina e gentile. AHAH
Credo che questo possa rientrare a pieno titolo nell'approccio "fesso e contento"^_^

E infine l'ultima decisione...
Avevo detto che gia pensavo alle piantine? Ecco, ho deciso, a studio fatto rimetterò in funzione l'acquario!
I miei seguaci (molto) storici forse se lo ricordano, a fine 2004 allestii un picoreef, cioè un acquario marino sotto i 20Lt. 12 per la precisione.
Era un gioiellino! Poi nel 2005 partii per la grecia lasciandolo 4 mesi in affido al moroso ma al ritorno lo trovai collassato. Tentai di recuperare la situazione ma non ci fu più nulla da fare. A inizio 2006 lo smantellai del tutto.
Ora vorrei rimetterlo in piedi e gia che ci sono tentare la follia, dargli anche un fratellino di meno di 10 Lt :)
Mi sto documentando perchè in tanti anni la tecnica si è evoluta, le mode son cambiate, alcune interessanti novità si son fatte strada.
Una di queste riguarda l'illuminazione.
In un acquario marino l'illuminazione è TUTTO, deve esserci tanta luce, tanto intensa, tanto bianca. "ai miei tempi" si andava di tanti neon o alogene e dato che le plafoniere son sempre costate un capitale, e comunque per acquari piccoli non ne facevano, ci si dava al fai-da-te.
Ora ci sono i led, i prodotti cinesi a basso prezzo e ottima qualità, e le plafoniere piccole per piccoli acquari.
Ecco, leggi qua, leggi la, ho fatto la follia. Ho ordinato la plafoniera! Dato che il materiale tecnico l'ho tutto ho deciso che se dovevo spendere per qualcosa sarebbe stato per le luci.
Così ho preso una plafoniera led che, se un domani volessi prendere un acquario un poco più grosso, potrà andare comunque bene.

Infine sto lavorando anche per il mio corso inglese. A fine mese c'è la scadenza, come sempre la parte di scrittura arriva all'ultimo ma si sa, senza adrenalina non si lavora bene :p


tagz: