Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

Extreme Makeover Studio Edition 02

by orkaloca October 23 cose di casa

Parola d'ordine: Forare

Motto della giornata: Con tanta pazienza e tanta vasellina l'elefante si incula la formichina (ma anche non dir gatto finchè non l'hai nel sacco)

La giornata è cominciata bene, la nottata è stata tragica ma non puoi rimaner di cattivo umore quando hai un cane come Nala che ti svegli e appena apri mezzo occhio lei non si sa bene come lo sente ed in un nanosecondo passa da profondissima fase REM a zompante gioiosa ed esagerata fase BUOOOONGIOOORNOOOOO

Parati gli attacchi di buongiornite della cana, fatta colazione, portata giu la belva, messe via due cosette, ecco arrivare l'ora del relax. Mattinata tutta per me dal parrucchiere. Ho fatto decolorare un po' di ciocche, stasera a Lone toccherà il gioco della tintura. :p
Non sono proprio soddisfattissima a dire il vero, l'altra volta erano solo 7 ciocche ma belle spesse e si vedevano, ora son una miriade di miciocchette e temo che non si vedranno tanto. Ma aspetto il colore prima di piangere :p

Tornando a casa son passata a comprare un set di punte a tazza per il trapano perchè gioco del giorno è fare due fori nell'armadietto Ikea per farlo diventare armadietto portapc e permettere il passaggio dei cavi tra pc, modem, stampante e presa elettrica.
E pensavo fosse facile, io!

Arrivo a casa e tutta tronfia monto il trapano sulla colonna e la punta a tazza sul trapano e...
VIAAAAA VRRRR STOK! Il trapano salta. SGRUNT
Riprendo VIAAA VRRRRR VRRRRRRRRRR STATOK!!! la punta salta proprio dal trapano. Ah che bello!
Guardo e il ripiano del mobiletto è appena scalfito. Si vede sotto l'impiallacciatura cosa c'è e li capisco e l'orrore si dipinge dei miei occhi.
Pensavo io fosse un qualche tipo di compensato o multistrato... invece NO!

NO!

Lì sotto c'è l'orrido allucinante indistruttibile intagliabile pesantequantochil'hafatto .... TRUCIOLATO!
ARGH

Ora, non so se voi avete mai avuto a che fare con questa brutta bestia. Io una sola volta, volevo tagliarne una striscia da una lastra, col seghetto alternativo e la lama da acciaio ho desistito dopo nemmeno 10 cm.
E' davvero indistruttibile, giuro!

Mi ha preso lo sconforto, è stato subito chiaro che il ripiano di mezzo non sarei mai e poi mai riuscita a tagliarlo. Così mi son ritrovata con un ripiano rovinato (e vabbè in fondo sta dentro, chissene, al massimo lo stucco) e il morale sotto i tacchi!

Però sapete come sono fatta... bipolare schizofrenica... così dopo essermi un po' autocommiserata e pianta addosso ho rimesso mano al trapano e ho deciso che con le buone o con le cattive quei due buchi s'avevano da fare!

Anzitutto ho cambiato vittima, dalla mensola son passata alla schiena del mobile, stesso materiale ma più sottile.
Poi ho adottato la tecnica punteruolo, che finalmente dopo gli anni dell'asilo trova una sua utilità nella vita adulta. Armata di trapano e punta da ferro ho fatto una sfilza e mezza di buchi vicini vicini, lungo la circonferenza del foro.

Poi mi sono armata di lame da seghetto da traforo e A MANO perchè col traforo non veniva, ho segato i ponticelli rimanenti tra un buco e l'altro.

Tutto cio per due fori.

3 ore dico TRE ORE per fare due buchi. E ancora son da rifinire.

Giuro, mai più tenterò di forare un mobiletto ikea :p


tagz:

Extreme Makeover Studio Edition 01

by orkaloca October 22 cose di casa

Parola d'ordine: SVUOTARE
(post sconsigliato a deboli di cuore e fanatici dell'ordine a ogni costo... che per costruire si deve prima distruggere!)

Eh si perchè se lo studio vuoi rifare, volente o nolente lo devi svuotare!
E dato che questo makeover non è stato stimolato solo dalla perdita di Peda ma anche da una buona dose di ormoni, mi è anche venuta la sindrome del buttatutto.... Sindrome che mi viene una volta ogni decennio ma quando viene si salvi chi può!

Prima vittima del buttotutto: il tavolone storico. Quello che mi segue dai tempi dell'asilo, quello che mi son portata ad ancona, quello che mi son riportata a casa da sposata, quello che avevo rialzato per la macchina per cucire.... QUELLO!
Un paio di mesi fa mi sono accorta che purtroppo una delle zampe si è spaccata per il lungo. Irrecuperabile.
Così spiace tanto ma... VIA!

Da quello ho iniziato così ho liberato lo spazio davanti alla finestra della sala dove ora sto ammonticchiando gli scatoloni coi libri che tolgo dalle librerie e dalla scrivania

E il tavolo dove è finito? Accanto alla colonna in attesa che vengano a prenderselo, a fine settimana.
Intanto la libreria svuotata è stata pulita, tolti i ripiani, portata in sala e finirà in cantina con un po' di libri della serie "non li leggo mai ma mi fa peccato darli via"

In primo piano vedere sacchi di cose pronti per la discarica e scatoloni recuperati in cantina, dopo aver fatto spazio nei giorni scorsi. Non avete idea di quanto sia difficile recuperare scatole di cartone! sgrunt!

Ovviamente tutte queste cose da qualche parte devono pur esser venute fuori, e son venute fuori da un posto dimenticato da dio, un girone infernale, che se gia prima era un casino, ora che ci ho messo mano per liberarlo (e quindi ho tirato in ballo ancora più roba) è un delirio assoluto e totale.
Io ve lo mostro pure ma non rispondo di eventuali infarti o incubi notturni!

Si lo so vi ho sconvolto, ma vi avevo promesso il restyling minuto per minuto e cio obbliga me a essere onesta e voi a guardare e far finta di non aver visto :p

Però sapete, l'energia gira, quando si butta qualcosa si fa spazio nella nostra casa e nei nostri cuori per accogliere qualcosa di nuovo e così...

No ma che state pensando! Non sono incinta!

Semplicemente è capitato che giovedi scorso, portando il cane in giro, ho visto a bordo strada un mobiletto. Avete presente le classiche minidiscariche abusive che si formano immancabilmente sotto i cartelli "divieto di scarico"? ecco.
Passo e vedo sto mobiletto... caruccio, tipo comodino della nonna. Ma faccio la brava e vado avanti.

Al ritorno lo guardo meglio, a parte i piedini rotti pare integro... ma faccio la brava e vado avanti.

Ogni sera Lone quando esce da lavoro mi chiama, così anche quella sera, e ciacolando gli dico "sai son stata brava... c'era questo mobiletto bello bellissimo ma l'ho lasciato la!"
E lui che fa? Invece che dirmi BravaTata mi dice "poi andiamo a prenderlo!"

Invece poi non siamo andati perchè... è arrivato a casa direttamente Lone con mobiletto in braccio! :)

I cassetti erano bloccati quindi ho sacramentato per aprirli, dentro c'era un bullock, l'antifurto con le palle ahah.

ecco qui il pupo:

Anzitutto scusate la sfocatura.
Poi immaginatevelo capovolto, il piano superiore in effetti è quello che posa a terra :p
E immaginatelo con 3 cassetti come quello che vedete appoggiato sopra.

I piedini li ho martellati via al volo. Le pareti dei cassetti sono imbarcate quindi dovrò ricostruire completamente i cassetti salvando solo il frontale. La struttura invece è messa bene.

Immaginatevelo bianco e violetto e ditemi che non è un amore!

Bene, pausa postprandiale finita, torno a svuotare lo studio. BAAACIIII


tagz:

Da vicenza con furore

by orkaloca October 21 acquisti * cose di casa

De cose...

La prima: Vicenza.
Venerdi io e la genitrice ci siam state, pensando di trovare molta meno gente di quella che c'era effettivamente. Vicenza si espande sempre più, che è un gran bene.
Cose davvero nuove però non ce ne sono granchè.
Comunque si spendaccia sempre fin troppo. Anche se devo dire che son molto contenta di me perchè avevo il bancomamma ma le ho fatto spendacciare mica tanto :)

Ecco gli acquisti:

Un libro di tecniche decorative
Stoffe stoffine stoffette (dovevo rimpinguare i miei rossi gialli ed arancioni e prendere verdi e blu per una copertina che mi han commissionato)
Due basi di polistirolo per fare le corone fuoriporta di halloween e natale
E poi la cosa più buffa, un candelabro ad incastro in cartone pressato. Una scematina ma con 4€ ho risolto il centrotavola di halloween, chè lo dipingerò di arancio e nero. Poi scartavetrata, fondo bianco, ripittura... centrotavola di natale. Poi scartavetrata, fondo bianco, ripittura... centrotavola di pasqua. Poi scartavetrata, fondo bianco... e alla prossima vicenza autunnale tocca che ne prendo un altro perchè a furia di scartavetrare sarà diventato un'ostia ahah.

Seconda cosa: lo studio

Mi sa mi sa che mi son fissata sul colore: bianco e violetto con spruzzate oro. :)
Questo weekend son stata a padova e andando in giro le idee si sono affastellate (mi piaceva la parola :p) nella mia mente.
Comprese quelle impossibili tipo "facciamo un soppalco!" cui risponde la voce della ragione di Lone "non c'è abbastanza altezza!" SGRUNT
Ora quel che devo fare è semplice. E sarà anche la cosa più dura e difficile... SVUOTARE LO STUDIO!

Domani si comincia, prima mossa: andare a caccia di scatoloni.

Ah si un avviso... preparatevi che questa avventura ve la dovrete sorbire minuto per minuto :p


tagz:

Casalinga efficiente


Per fare l'insalata di farro io cuocio il farro nella pentola a pressione.

Così invece che aspettare 10 minuti che l'acqua bolla e poi 30 minuti per la cottura del farro, aspetto 30 minuti che la pentola fischi ma poi solo 10 minuti per la cottura del farro!


tagz:

Come riordinare il bagno

by orkaloca October 21 tutorial * cose di casa

Immaginate la scena... metà mattina, siete a casa, state lavoricchiando o facendo qualsiasi altra cosa.
Suona il telefono.
E' mammà (amica, vicina o chi per essa)
Vuole venire a prendere il caffè...

Vi guardate in giro e l'orrore vi si palesa davanti... i piatti della colazione ancora fuori, un casino in giro da paura, il letto ancora da rifare... e in bagno il peggio del peggio, perchè questa settimana non ne avete avuto per le palle di far la lavatrice così che i panni si sono accumulati nel cesto, poi han riempito la lavatrice, poi sono stati pressati ancor più nel cesto ma questo oramai guarda chiunque entri nel bagno con il coperchio semiaperto urlando pietà.

Deglutite, tergiversate, poi rispondere "certo vieni a prendere il caffè... ma vai con CALMA"

Mettete giu e inizia la corsa contro il tempo, i piatti laciati in lavastoviglie, il letto rifatto a tempo record, le cose palesemente fuori posto rimesse a posto e il resto impilato o messo in fila per altezza decrescente, perchè l'ordine in fondo è questione di colpo d'occhio... ma poi c'è il bagno col suo cesto.

Eccovi il trucco per risolvere la situazione... tenetevi forte... il segreto è... FARE ANCORA PIU' CASINO

Quindi ecco i pochi passi necessari:
1 - svuotate tutto, cesto e lavatrice, nella vasca da bagno o sul pavimento, dove vi capita.
2 - mettete un po' di cose in lavatrice e fatela partire
3 - lasciate tutto il resto in vasca o per terra ma con l'accortezza di dividere da un lato i bianchi dall'altro i colorati/scuri.

In questo modo chi dovesse entrare in bagno non penserebbe "va che pigra che non ha fatto la lavatrice e ha accumulato panni" ma anzi penserebbe "ma guarda che brava che oggi fa il giorno del bucato... e divide pure i colori!"

Perchè in fondo l'ordine è questione di psicologia ^_*

Quando poi mammà/amica/vicina/chi per essa se ne va, sta a voi scegliere se far davvero le brave massaie, gia che ci siete, o semplicemente e allegramente ripigiare tutto nel cesto ^_*


tagz:

Le case sono come gli uomini

by orkaloca September 11 cercare casa * emozioni * io me * cose di casa

Quando ti immagini l'uomo della tua vita fai una lista di requisiti che ritieni indispensabile... bello, alto, fisico asciutto ma muscoloso, tartaruga, biondo, occhi blu...
Poi incontri effettivamente l'uomo della tua vita, te ne innamori in 3 nanosecondi, e tipicamente questo uomo vero non ha nulla a che vedere con il quadretto mentale che ti eri fatta.
Però è quello giusto e lo sai.

Ecco le case sono uguali, ti fai tutta una serie di film mentali. Il mio film mentale è: vicino a dove sono ora, su un piano solo, con tantissimo giardino, un portico verandato, box doppio in larghezza...
Ma oggi ho visto una casa, ci son passata davanti in auto ed è bastata l'occhiata di mezzo secondo per sapere immediatamente che quella è la casa perfetta per me.
E non ha un giardino enormissimo, non è su un piano solo, non so se abbia il box, è in un'altra regione e magari dentro è orribile... ma da fuori, oh da fuori ha scritto sopra il mio nome.

L'ho vista mentre s'andava a mangiare coi suoceri in un ristorante, e all'uscita ho chiesto a Lone di portarmi indietro un pezzetto perchè almeno una foto gliela volevo fare.

E così ve la presento... per questa potrei vendere un rene, mezzo fegato, e sarei perfino disposta a convivere con tutte le cimiciacchie e le altre bestie a 6 zampe che inevitabilmente tutta quell'edera comporta:

Potete cliccare sull'immagine per vederla bene in grande ed apprezzare le due varietà di rampicanti sulla facciata, che nascondono 3 colpi di stile, una finestra tonda, una trifora in diagonale e una finestra a quarto di cerchio.
E vogliamo parlare di quel tetto a cappello di strega?
Ecco, ora immaginatevela anche con la cancellata coperta di un roseto rampicanti a rose grandi e arancioni e al posto dei cespuglioni di ortensie dei cespugli altrettanto grandi di datura (le trombe degli angeli, quelle grandi bianche che si aprono di notte).

Immaginatevela in autunno coi rami delle piante spogli... immaginatevi le feste di halloween.
Immaginatevela in inverno con la neve sul prato e sui tetti... immaginatevi che atmosfera da natale
Pensatela a primavera curando il giardino e mettendo tulipani e altre bulbose, senza dimenticare un cespuglio di lavanda e uno di rosmarino accanto all'ingresso...
E immaginatela in estate, come ora, ma con un roseto arancione fiorito e il bianco della datura a darle una perfetta aria da castello de "la bella e la bestia".

Immaginate nel giardino un paio di cespigli tagliati in stile "edward mani di forbice"... e a metà del vialetto una statua di angelo piangente (chi vede Doctor Who capirà a fondo, gli altri prendano per buono)

E insomma, se si deve sognare conviene farlo in grande, no? Quindi stamperò questa foto e la infilerò nella scatola dei desideri. E chi può saperlo, magari un giorno, nei miei prossimi 60 anni di vita, sarà mia.
^_^


tagz:

Miracolo in casa Orka


Si si questo è davvero un miracolo! Se c'è una cosa che io non so fare è far sopravvivere le piante.
Ed invece questa orchidea non solo è in casa mia da qualche mese ed è ancora viva, ma sta anche rifacendo i fiori!
Non so più se sia la Gramigna o la Malerba, quando sboccerà ve lo saprò dire, ma in fondo spero sia la Malerba che ha i fiori viola :)

Ammetto di non aver alcun merito nella cosa, io mi son limitata a scegliere l'angolo più luminoso di casa per tenerla, per il resto non l'ho mai concimata, la bagno quando e se mi ricordo... insomma vita dura qui da me.
Si vede che è proprio attaccata alla vita :)

L'altra orchidea invece se l'è vista brutta. Questa estate ha perso di colpo tutte le foglie, quando io ero in vacanza. Avrà avuto l'ansia da abbandono.
L'avevamo data per spacciata, ed invece quell'unico abbozzo di foglia che le era rimasto ha continuato a crescere. La pianta è spennata ma pare sana, la foglia cresce (ma quanto crescono lente le orchidee!)... sarei più contenta se si decidesse a metter fuori anche un'altra foglioletta, ma per ora vedrò di accontentarmi dei fiori :)


tagz:

Hai visto l'albero?

by orkaloca December 23 io me * feste * cose di casa

Ebbene si, all'alba del 23 sera anche noi abbiam fatto l'albero!
Mi servono più luci, terremo presente il prossimo anno.
Ora che è finito e acceso Dakota sta facendo il controllo qualità ramo per ramo, pallina per pallina.

PS: la prima foto non è storta, è ARTISTICA! :p


tagz:

Prima il dovere poi il piacere... forse


Oggi mi devo far pat pat sul capino... stamane ho gia fatto due lavatrici e stirato un paio di macchinate.
Ok lo devo ammettere, è che sky dava un film che non avevo mai visto e mi pareva carino, ma se avessi cucito non l'avrei potuto seguire, così mi son messa a stirare :)

Per i curiosi il film era "temple gradin: una donna straordinaria" e racconta la vita di Temple, una donna che nonostante l'autismo, e anzi grazie a questo, è diventata una scienziata importante in campo zootecnico. E' un film davvero bello, se vi ci imbattete guardatelo. Non per nulla ha vinto 7 Emmy e su IMDB ha un punteggio di 8.4 (per dire il film col più alto punteggio ha 9.2 ed è "le ali della libertà")
La parte di Temple è affidata alla Claire Danes, che è davvero brava, anche se io non posso fare a meno di ricordarla di bianco vestita, con le alucce da angioletto, affacciata al balcone a dire "Romeo oh Romeo...".

E ora che lo stiro è andato devo rimettermi al lavoro sul pezzo per il concorso in tema seta, che scade tra una settimana. Problema: non mi parla.
La prima idea è stata cestinata
La seconda mi ha parlato per un po', poi ho messo via il progetto per un po', e tirandolo fuori non mi piaceva più.
La terza idea è nata e morta in un giorno.
La quarta è durata anche meno.
Ora siamo alla quinta idea, che nella mente lavorava bene fino alla parte trapunto. Ora il top è completo e sul trapunto son bloccata.

Ma scade il 1 dicembre quindi mi devo dare una mossa.
E andare a comprare gli aghi per la macchina, che mi restano solodi numero 90 ma son troppo grossi per la seta, mi farebbero delle voragini.

Ora vado, baci a tutti!


tagz:

Aria condizionata

by orkaloca August 2 salute * cose di casa

Eccomi a iniziare il lungo racconto... in verità non so se raccontarvi tutto in ordine cronologico, o raggruppare le varie cose per argomenti... forse la seconda ma intanto bisogna rompere il ghiaccio.
E quindi eccomi a raccontarvi come è cominciata la mia vacanza :)

La vacanza è cominciata il 15 luglio di mattina presto quando alla porta han suonato... i muratori!
Gia perchè non potevamo certo partire "normalmente"... no! Noi siamo partiti proprio il giorno che ci han montato l'aria condizionata.
I muratori son arrivati presto ed han cominciato a martellare e spaccare per installare l'impianto, nel nostro appartamento mansardato che non era nemmeno predisposto (e non è che sia vecchio!)

Io sapevo bene a cosa saremmo andati incontro, Lone non tanto, quindi ci è rimasto un po' male quando si è ritrovato la sua cara casetta così ridotta:

 

Questo era lo stato dei lavori all'ora di pranzo, poi siamo partiti, lasciando la direzione dei lavori alla genitrice, ma comunque tranquilli perchè i muratori che c'eran han dato prova di essere molto accurati e attenti, e sopratutto puliti. Per dirvi, se appena cascava il calcinaccio fuori dai teli per terra passavano a raccoglierlo subito con lo scopettino.
Poi a lavoro terminato, mi ha detto mammà, han ripulito bene dai calcinacci e lavato loro gli zoccolini.

Insomma, siam tornati ritrovandoci la casa condizionata, il che è cosa buona e giusta, e quella voragine che vedete è ora tutta a posto, livellata e a finitura gesso, così che non si vede nemmeno troppo. Certo dovremo far ridipingere ma possiamo prendercela con calma.

In tutto cio chi par apprezzare di più è la gatta, la quale ha gia messo in chiaro di chi è il condizionatore: 

Ma se l'aria condizionata è cosa buona e giusta usata intelligentemente, diventa malefica quando sparata a millemila come era nell'aeroporto di londra al ritorno.
Faceva un freddo becco ed io, pur ben vestita e coperta, non ne son passata indenne.
Siam tornati venerdi e gia sabato mattina ero febbricitante. Ho passato sabato, dopo i mestieri e le spese, e domenica in stato quasi larvale con febbre e tosse, mentre oggi va gia molto meglio. Sempre febbre e tosse, sia chiaro, ma un po' meno ossa rotte, così mi son potuta rimettere alla macchina per cucire.

Certo che è una rogna ammalarsi così al rientro però!

 


tagz: