Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

il respiro dei morti

by orkaloca December 15 cinismi

Nella notte tra sabato e domenica è morta la mamma dell'Artemio, ergo mia nonna acquisita, sulla carta almeno, perchè poi nonna non è mai stata.
Era solo "signora bruna" e questo dice quanta interazione ci possa esser stata quando ancora poteva interagire.

Poi è arrivato un brutto male a prendersela un pezzetto per volta, fino a ridurla in stato vegetativo a letto, e in questa condizione ha passato gli ultimi anni, accudita dalla badante.

Quindi insomma, uno di quei casi che quando arriva signora morte la guardi e dici "oh era ora nè" e per quanto spiaccia perchè "la mamma è sempre la mamma" in fondo tiri un sospiro di sollievo.

Questo per dire che non è il tipo di lutto in cui ci si strappano capelli e vesti, siamo tutti tranquilli.

Io l'ho saputo domenica mattina, quindi ho preso nonna (l'altra :p) e sono andata a casa della bruna dove c'erano gia i miei con i tizi delle pompe a definire l'imbottitura (bianca semplice o in piume di fenice del madagascar?), il cuscino di fiori per la bara (piccolo, o più grande della bara?) e tutte quelle altre amenità, cosa scrivere sui manifesti, cosa sul nastro dei fiori... Ma che vuoi scriverci, scrivici "saluti e baci" e "se vedemo presto!" Dai.

E quindi arriva la domanda che speravo non mi facessero, perchè io ste cose non le so affrontare con decoro e delicatezza, cioè io sto ai lutti e funerali come un elefante sta in cristalleria. Non riesco a far a meno di vedere tutte le incongruenze, le ipocrisie, le assurdità. E purtroppo in queste situazioni mi si sconnettono i freni, che gia di norma non vanno granchè, e il cervello drena direttamente scemenze alla lingua.

Arriva, dicevo, quella domanda.
"La vuoi vedere?"
Cioè ma anche no! Rispondo "mah se posso evitare..." 
Mal interpretando il motivo della mia risposta mi dice "guarda che pare che dorma"

Allora, parliamone, PERCHE' c'è sta cosa di dover vedere il morto a tutti i costi? Che ci dovrei fare?
E' li, è un corpo.
Dovrei dare l'ultimo saluto? De far che, lei mica è più li, li non c'è più nulla che io possa o voglia salutare, se non un involucro che oramai ha smesso di funzionare.
Cosa devo vederla a fare, così me la ricordo? Ma non è meglio se me la ricordo come l'ultima volta che l'ho vista che in uno sprazzo di coscienza mi ha riconosciuta?
Ora spiegatemi allora che senso ha vedere il morto. Avessimo almeno una specifica usanza, che ne so, dare un soldo al morto perchè possa pagarsi il pedaggio per l'aldilà... (ci diceva la badante che loro lo fanno, ma noi no)

Che poi porcavacca i morti sembra sempre che respirino, ci avete mai fatto caso? Animali o cristiani che siano.
Che poi è il nostro cervello che fa lo scherzetto, siamo tanto abituati a vedere la gente che respira che non ci facciamo caso, ma quando non c'è più il movimento il cervello, da tanto che è assuefatto, compensa e ci mette lui la sensazione del movimento.

Comunque sia siatene consci, la morte è un teatrino.
Muori e che succede? ti piazzano in posa in una bella bara lucida fuori e con gli interni coordinati al tuo vestito, ti piazzano in mezzo alla stanza, come il bimbo in piedi sulla sedia a recitare la poesia di natale, e ti mettono dietro una piantana con crocefisso di fintometallo e due piantane con lumino finto-candela a pila orrido che più orrido non si può.
E ai parenti chiedono pure se ne vogliono uno o due, qua o la, che anche l'occhio vuole la sua parte!
Poi finestre aperte e una bella moschirola sopra che sa, le cimici arrivano presto, e via stattene li a dormire i primi due giorni di sonno eterno fino al funerale.

Mah io ste cose non riesco davvero a capirle. Fate favore, per me, niente manifesti, niente libro, niente di niente. Prendete la cassa più scrausa che trovate, anche di seconda mano va bene :p, mi ci mettete dentro, date fuoco a tutto e spargete le ceneri un po' in mare e un po' in montagna. E godetevi la gita!


tagz:

Gente da test

by orkaloca August 30 cinismi * lavorare

Stamattina è stata duradura non ridere :p

Anzitutto spiego la situazione... per giro di amicizie ho avuto l'occasione di fare un lavoretto a chiamata piuttosto interessante... son andata a far assistenza in aula durante il test di ingresso dei ragazzetti in Bocconi (si l'università figa di economia e giurisprudenza di Milano, che se vai li sei autorizzato a dire che vai in BOCCCCCCONI e tirartela da qui all'eternità, e più te la tiri più C ci metti)

Lavoro semplice semplice, indirizza i ragazzi ai posti in aula, distribuisci il matriale, aspetta che facciano il test controllando che non copino, ritira le buste. Fine.
Semplice ma molto interessante perchè mi son goduta un campionario faunistico non da poco :p

C'è quello che "son appena tornato dal mare"... jeans strappato, infradito, occhiale da sole.
C'è quella che "son appena tornata dalla playa oh ohoh ohoh"... minigonna o shorts giropassera, sandali alla schiava, maglietta anni '80 più lunga degli shorts con simpatico effetto NONCHALAMUTANDAAAAAHHHH
C'è quello bocconiano dalla nascita... 19 anni giacca e cravatta per un test a crocette scritto.
C'è quella che se Sansone aveva la forza nei capelli lei ha l'intelligenza nelle scarpe... decoltè opentoe scamosciate bluelettrico 5cm di plateau 20cm di tacco... con borchie a punte nere!
E poi c'è quello che "vengo dai monti del tirolo cantiamo tutti in coro..." che potrebbe essere l'ottavo fratello di 7sposex7fratelli solo biondo... capelli biondi, ciuffo biondo, barba bionda, occhio azzurro... manca solo la camicia a scacchi... ma quando gli ho dato la busta è stato l'unico a dire grazie! (e si, maligne, lo ammetto, l'ho controllato molto bene... ma che pensate, perchè non copiasse! eh!)

Questo all'ingresso dei ragazzi, ma poi il test comincia e li' la GenteDaTest tira fuori fantastiche FacceDaTest che vi garantisco è durissima non ridere (o a volte piangere).

E c'è quella che lo pensava più facile... sguardo alterno dallo sconsolato allo spiritato, si mordicchia i capelli e ogni tanto sbuffa appoggiando il volto sui pugni e guardando il test come pensando "Carneade... chi era costui?"
Poi c'è quella che pensava fosse un orale con prof maschi arrapati... figa, truccata, scollatura ombelicale... sbatte gli occhioni, cerca ispirazione nel soffitto col fondo della penna sulle labbra, conta sulle dita accennando passi di danza sulla sua melodia mentale e si sistema bene i capelli che sembrino più vaporosi, così che la domanda numero 23, colpita da cotando fascino, palesi da sola la giusta risposta.

E c'è la BiondaDentro, quella proprio da clichè, che dopo che hai spiegato che sul foglio delle risposte ci vanno solo le risposte, lei ci fa i conti. Ah si giusto, lei però li ha fatti DIETRO il foglio, non SUL foglio -_-

E non manca l'irrequieto che passa febbrilmente dal foglio domande al foglio risposte ma non spostando la testa, no, spostando i fogli sul tavolo. Solo che il plico delle domande ha i punti metallici, il tavolo è ruvidino, il risultato è una sinfonia di SGRAAAAAT... SGRAAAAT... SGRAAAAAT.

Insomma, lo ammetto, un po' c'ho goduto. Ma non per cattiveria nè. E' quel pizzico di sadismo misto a compiacimento che si prova ad esser dal lato "giusto" della cattedra, ricordando quando dal lato sbagliato si era noi :)


tagz:

però...

by orkaloca May 2 cinismi

9 commenti per ognuno dei due post acidi qui sotto

0 commenti per il post "ad essere acidi ci si piglia"

0 commenti per il post in cui ammetto di non esser stata acida oggi

Eh allora ditelo che se non son acida non vi divertite :p


tagz:

acid-a acid-o acid-a acid-o

by orkaloca April 30 io me * cinismi

Mi dicono che quando descrivo i miei incontri con le persone, che sia sola o canemunita, sono acida.

Ohhh si è vero. Ma io SONO acida, e cinica, e non mi spiace.
Quel che mi difetta è, purtroppo, quell'arte che in pochi conoscono del far "fessi e contenti" detta anche "affanculo col sorriso".

I miei modi di reagire di persona sono essenzialmente due, o ignoro o rispondo, e se rispondo non sono certo una principessa Disney.
Per altro sono una pessima bugiarda quindi se anche la risposta suona a parole educata e cortese, il tono o l'espressione immancabilmente lasciano capire chiaramente il mio pensiero "machecazzovuoidame". Sarà magari colpa pure del ringhio di sottofondo?

D'altra parte io non sono per nulla socevole e se vado in giro non è per far conoscenze e socializzare.
O sono in giro per lavoro (vedi il parco)
O devo andare dal punto A al punto B facendo la commissione C
O porto in giro il cane.

In nessuno di questi tre casi prevedo occasioni di socializzazione con esseri umani. Non mi interessa, sinceramente e semplicemente, quindi ignoro chiunque voglia attaccar bottone per il gusto di far chiacchiere e perder tempo. Io ho da fare e anche se in quel momento apparentemente non sto facendo nulla (sui mezzi ad esempio o mentre il cane esprime la sua quotidiana "montagna di felicità") sto comunque pensando ai casi miei e gradisco non essere interrotta.

Il discorso cambia leggermente col cane perchè il cane va socializzato quindi mi tocca aver a che fare con altri cani (che di norma han il difetto di essere padronemuniti) e con persone alle quali, se mi chiedono di avvicinare il cane, non dico di no. Però lo faccio per il cane, non per le persone.

Poi intendiamoci, ho pure conosciuto padroni di cani simpatici e con meno di 40anni a gamba, ma è l'eccezione.
Per quanto riguarda l'avvicinare il cane, devo dire che sono poche le persone che chiedono, più frequenti sonoquelle che senza chiedere nulla o si avvicinano e smanacciano il cane, o dall'altro lato della strada la richiamano fischiettando stile "ohhh che bel cucciolo fuit fuit qui cucciolo!"

E scusate ma pure San Francesco avrebbe pensieri acidi e omicidi verso queste persone.

Ora non stiamo a raccontarci che io sono più acida di altre persone, non è così, semplicemente io scrivo i miei pensieri in un blog, quindi li esterno e li mostro e per questo sono virtualmente "alla gogna".
Se di persona mi fan proprio girare le palle tento finchè posso di ignorare, lasciar correre, ma poi quando non ce la faccio più parlo, invece che tenere tutto dentro e magari poi scoppiare una volta all'anno, ma negli altri 364 giorni passare per dolce donzella.

Tutto questo per dire che... si indubbiamente sono acida, anche se nei miei scritti sul blog appaio più acida di quanto non sembri di persona.
Ma diciamocelo, se non lo fossi e vedessi il mondo a fiorellini e farfalline vi sreste gia rotti le palle di leggermi :p

E tanto per non perder l'abitudine chiudo con una foto e facendovi una domanda acida:

Ma questo qua sotto, da 1 a 10, quanto è coglione idiota poco furbo? XD


tagz:

mattinata intensa e dolorosa e vendicativa


La nonna acquisita abbisogna grande fornitura di pannoloni essendo, porella, in un letto, con la stessa vitalità di un funghetto sott'olio. Tali pannoloni arrivano in farmacia il venerdi, per 4 venerdi al mese. Così i miei vanno a prenderli e li portano alla nonna badantemunita.
Avrebbero fatto così anche a luglio, se non che l'ultimo venerdi di luglio non era il 4° bensì il 5° venerdi del mese. Ergo niente consegna dei pannoloni.
Tralasciando le parolacce che han tirato dietro al sistema che, si sa, per definizione è lacunoso e fa acqua da tutte le parti, han chiesto a me di andare a prenderli quando la farmacia avesse chiamato per dar conferma del pacco pronto.
La farmacia ha chiamato venerdi o sabato passati, non rammento.

In contempo all'altra nonna si scamazza il cordless, e gia sapete come è andata che alla fine si è deciso che le prendessi il cordless nuovo.

Ieri, stufa di star in casa e desiderosa di veder due vetrine, sono andata al centro commerciale con la scusa di prendere il cordless. C'è voluto un po' ma alla fine l'ho trovato, perfetto, col vivavoce, coi tasti che fanno provincia, lo schermino che è un 50pollici e perfino una funzioneche alza l'altoparlante, apposta per chi indossa apparecchi acustici come nonna. Eh meglio di così cosa, una fettina di culo? (come direbbe Lone :p )

Stamattina presa dal sacro fuoco della brava nipote son uscita di casa alle 9 e son andata subito in farmacia a ritirare il pacco patelli.
Caricato il pacco son andata dalla badante, e qui il dramma... faccio per tirar giu la scatola dall'auto quand'ecco che la schiena fa CRICK... no non si è sentito all'esterno, ma vi garantisco che i miei muscoletti lo han sentito proprio bene e poi... poi boh son rimasta li.
Così.
Incriccata.
A via di respironi mi son raddrizzata e sacramentando contro tutta la congrega di streghe che aveva deciso di saltarmi addosso ho portato a termine la missione pannolone.

Potevo quindi forse ritirarmi a casa a leccarmi le ferite? GIAMMAI!
Mi son messa in auto e son andata a milano dall'altra nonna a portarle il telefono, montarglielo e sopratutto la cosa più terrificante: SPIEGARLE COME FUNZIONA
Tutto sommato è andata bene, il nuovo telefono ha meno funzioni del vecchio, meno memorie e così via quindi non c'ho messo troppo e non abbiamo litigato. (Diluvierà, me lo sento)

In cambio la gentil nonnetta dalla farmacia casalinga molto munita mi ha elargito un cerotto anti-fattucchiera e ha tentato l'impossibile "certo se ti facessi fare una puntura di muscoril...."
O____O "no nonna guarda piuttosto vado a casa strisciando sulla lingua ma la puntura no!"
(hai detto orkafifona? no dippiù!)

E dopo il cerotto ovviamente è venuto il caffè, le chiacchiere, e "perchè non stai a pranzo?"
Così lei ha fatto le tagliatelle col sugo e io son stata messa ai fornelli per il secondo: code di gamberi al rhum (che il brandy da ricetta noi non l'avevamo)
Gia perchè a nonna il pesce piace ma come la maggior parte delle persone ne è intimorita quando si tratta di cucinarlo oltre le 4 cose che di solito fa. Così poteva mai farsi scappare l'opportunità di farlo cucinare alla nipotina? Giammai!
E secondo voi la nipotina rinuncerebbe mai alla possibilità di metter mano su del pesce, fresco o congelato che sia? GIAMMAI! :p

Così ci siamo fatti questo secondo facile facile e gustoso... scaldate la padella con un po' d'olio e fate rosolare uno spicchio d'aglio e una foglia d'alloro. Mettete a rosolare le code di gamberi (le nostre erano 300gr con guscio) poi annaffiate con succo di mezzo limone e mezzo bicchiere di rhum, quindi aggiungete prezzemolo, timo, 3 bacche di ginepro e sale. Lasciate cuocere ed asciugare rigirando ogni tanto ed è fatta. ^_*
Il pesce... basta poco che ce vò ^_^

E mentre mangiavamo nonna mi ha raccontato di aver dato libero sfogo alla sua fine bastardaggine :p
Dovete sapere che nonna ha un fratello, e questo fratello ha una moglie e due figli che sono quindi miei cugini di 2° grado. Specialmente da piccola li vedevopiù o meno di frequente, a parte natale e feste comandate, spesso venivano dove facevamo le vacanze in estate. Nonna ha delle belle foto della mia bisnonna con me e questi miei due cugini tutti assieme.
Questa sorta di frequentazione ha fatto si che io ritenessi loro miei cugini a tutti gli effetti (e poi diamine li vedevo più dei miei cugini di 1° grado!). A circa 13 anni ho ben compreso, però, che la cosa non era ricambiata. Se loro per me erano i cugini, io per loro rimanevo solo la figlia della figlia della sorella di papà.
Veniamo ora al fatto: uno di questi si sposa a fine agosto.
Ha invitato al matrimonio mia nonna e mia mamma.
A me non è arrivato l'invito, ma nemmeno la partecipazione. Come a dire papale papale che per loro nemmeno faccio parte della famiglia.
Io me lo aspettavo e in fondo mi toglie anche dall'imbarazzo di dover A) trovare una scusa per non andare che non avevo molta voglia / B) trovare un regalo.
I miei e sopratutto mia nonna ci sono rimasti davvero molto molto male.

E nonna che per certe cose è un mastino ha preso su il telefono e ha chiamato suo fratello e deve avergli fatto una tale lavata di testa che non oso immaginare.
Così è successo che la scorsa settimana si è vista arrivare in casa il futuro sposo, con la fidanzata, per "una visita".
E qui nonna si è scatenata all'ennesima potenza, furba come una faina, subdola come una mantide, li ha amabilmente intrattenuti con due chiacchiere e dopo averli messi ben a loro agio ha sfoderato l'arma segeta "cara vuoi vedere due foto del tuo fidanzato da piccolo?"
E TRAC gli ha rifilato le due foto in cui ci sono anche io da bimba con tanto di "guarda guarda nipote, ti ricordi di quando venivate a carenno e giocavate con l'orketta? eh? eh? ti ricordi quanto tempo avete passato assieme?"
Si perchè nonna è una professionista del senso di colpa.

Ma non pensiate che sia finita, perchè il vero colpo da maestra l'ha sfoderato poco dopo.
Arrivato il momento di accomiatarsi gli sposi han cercato di darle l'invito per me, e qui lei con un gran colpo di classe gli ha detto "no guarda lascia stare, la faccenda l'ho gia chiarita con mio fratello non è il caso di riaprirla, va bene così" (ovviamente io non c'ero, e nonna non mi ha detto queste esatte parole, ma la conosco e so che avrà detto esattamente così)

Ora ditemi se non è una maestra di ventimillesimo dan della sacra tecnica del senso di colpa della scuola di okuto!
La stimo!

Dice nonna che un paio di giorni dopo questo cugino futuro sposo è andato a trovarla anche l'altro mio cugino, il fratello dello sposo, forse mandati per lisciarla un po', non so, ma suo fratello non s'è più fatto sentire.
E a me vien solo da ridere per tutta questa situazione surreale piuttosto e anzichenò.

Insomma, finito il pranzo con queste chicche me ne sono tornata a casa e ora cerco di rilassarmi aspettando che le malefiche fattucchiere decidano di sloggiare dai miei lombi.

PACE E P... HEMMM... BENE !


tagz:

Sentirsi giovini

by orkaloca June 18 cinismi * cazzeggiando

Eh si perchè a volte c'è chi ti fa sentire vecchia ma a volte c'è anche chi ti fa sentire giovane! :p

Il fatto è accaduto quando sono andata a cercare un regalino per la mia amica che ha compiuto gli anni il mese scorso.
Dato che a lei piacciono gli oggetti Thun ho cercato un punto vendita qui vicino e sono andata.

Nonostante il navigatore m'abbia portata un po' fuori strada alla fine ho trovato il negozio e son entrata. Ho iniziato a curiosare tra tutte le cose Thun finchè è arrivata la commessa che mi ha chiesto se avessi bisogno di un aiuto.
Le ho detto "si guardi devo fare un regalo ad una mia amica"

Lei inizia a farmi vedere un po' di cose "guardi il portacaramelle" "guardi l'appendino" e cos via.
Poi ad un certo punto mi dice "che ne dice di un portamatite, così lo può tenere IN CAMERETTA?"

Al momento ci son rimasta stranita, poi ho pensato che non è poi male dimostrare un'età adeguata per avere amiche con "la cameretta" XD


tagz:

sentirsi vecchi

by orkaloca June 12 cinismi

Stamane son andata a votare.
Entro nell'aula e vado dalla scrutinatrice con il registro delle femminucce.

E' una giovincella fresca come l'acqua.

Le do la tessera elettorale e la patente. La mia è ancora vecchio stile, il foglione rosa per intenderci.

Lei guarda il nome sulla tessera, lo trova nel registro, mi danno schede e matita e mi dicono la cabina.
Io mi avvio alla cabina, sto per entrare quando la ragazzina mi chiama
"scusi..."
io girandomi "si?"
Lei, con la mia patente in mano "Ma questa è una patente?"

Io non so che faccia ho fatto, ma dentro me un po' mi sentivo vecchia vecchia e un po' le davo della stordita. -_-


tagz:

causticamente

by orkaloca June 6 cinismi

" ma se non fai i figli ora, quando sarai vecchia chi baderà a te? "

mah io direi le stesse case di riposo che si occupano dei tanti vecchi che han figliato pensando di avere il figlio-badante.

TIE' 


tagz:

Il parco non delude mai


"bimbi cosa mangia il maiale?"
"ghiandeee"
"e poi?"
"carneeee"
"bravissimi, e cosa mangerà che è fatto di carne?"
"ALTRI MAIALI!"

O.O "ma no dai vi pare?"

"CAVALLI"

O.O mioddio i maiali mannari! 

Stabilito che i maiali mangiano lumache lucertole e topolini proseguo

"bimbi ma voi come lo chiamate un animale che mangia sia animali che vegetali?"
"maiale!"
"-_- si certo, il maiale mangia animali e vegetali, ma come lo definite? E' un O..... O......"

"ORSO!"

-_- 

O ancora...
"bimbi lo sapete cos'è un crostaceo?"
"nooo"
"avete presente il granchio?"
"siii"
"e come è il granchio fuori? duro o molle?"
"durooooo"
"bene, quello è il suo scheletro, che sta fuori, è come una crosta, quindi si chiama crostaceo"
"si però DENTRO C'E' IL PESCE!"

O ancora.... continuavano a nominarmi il paguro
"bimbi ma cos'è il paguro?"
"è come un gamberetto che però ha la conchiglia"
"bravissimo ma la conchiglia è sua?"
"nooo la ruba!"
"beh non è che proprio la ruba..."
"NO! LA CHIEDE PER FAVORE!"

A risollevarmi il morale ci ha pensato il BambinoQuark quello che ogni tanto capita, che sa tutto tuttissimo e pure cose sconcertanti che ti fan pensare che non sia un bimbo ma un piccolo mostro venuto dallo spazio... tipo...
Le differenze tra foca e otaria (di norma manco sanno cosa sia l'otaria, figurarsi la differenza con la foca!)

Ma spratutto, parlando della sanguisuga, mi salta fuori con "quando morde lascia il segno della mercedes!"
Al momento non capisco, chiedo "in che senso lascia il segno della mercedes?"
E lui "si perchè ha la bocca che è fatta tipo...." e qui immaginatevelo muovere le mani davanti alla bocca tentando di mimare qualcosa di strano.... poi ho realizzato.
E son rimasta sconvolta.
Questo bimbo sapeva che la sanguisuga officinale ha la bocca circolare coi denti disposti a triangolo e di conseguenza lascia un segno come la mercedes.
In immagini.... simbolo mercedes:


Rappresentazione grafica del morso (fonte wiki):

Se pensate che una foto non vi crei turbamenti eccovela: QUA

Allora, come non pensare che questo pargolo fosse in verità frutto di una qualche sorta di sperimentazione genetica, tipo un incrocio umano-alieno? O magari un prototipo di cyborg collegato a wikipedia?
A me ha fatto quasi paura!

 

Ma dopo esser stata sconvolta dal bimbo è stata la mia volta sconvolgere qualcuno: il maestro.
Dopo la guida avevo la pressione sotto i tacchi così mi han offerto un gelato. E ci siam messi a chiacchierare del perchè e percome non faccio la biologa marina, non sono all'estero, non faccio la professoressa... solite cose insomma.
Salta fuori che pur sapendo lavorare coi bimbi non provo per lorogrande simpatia. Non ne faccio mai misteronè me ne vergogno.
Il maestro rimane incredulo, al che gli dico che insomma, a me l'istinto materno mica è ancora venuto.
E lui mi dice "beh ma magari ti viene quando ce l'hai (il bimbo)"
Gli ho risposto "forse, ma se faccio un bimbo e non mi viene l'istinto che faccio? rimngo con un bambino non voluto? No, non sono disposta a rischiare"
E questo l'ha sconvolto. Mi dice "Mi lascia di sasso sentire una trentenne pensare a queste cose così razionalmente"
Poi ha cercato di capire quale strana malattia avessi, se fossi "anafettiva" (però sei sposata, provi dei sentimenti per qualcuno), se fosse malato mio marito (ma lui è come te?) o chissà quale altra deviazione psicologica umana.

Dopo un po' la cosa s'era fatta pesante, come sempre accade quando qualcuno cerca di convincermi che fare un figlio sia obbligatorio per avere una famiglia completa e che sia la cosa più bella del mondo.... così ho giocato il jolly contro il quale nessuno può darmi torto "e poi diciamocelo, per fare un figlio bisogna farsi bene due conti perchè costa un sacco, non voglio mica fare come quelli che prendono il cane e poi non hanno i soldi per il veterinario!"
E ci siamo congedati, felici e contenti di concordare per lo meno su una cosa.

Ma ora chiedo, a voi donne con figli, direste mai che l'amore che provate per vostro figlio e quello che provate per vostro marito sian la stessa cosa? Dello stesso tipo? Mossi dalle stesse ragioni?
Io ho un marito, non un figlio, quindi posso solo congetturare, ma secondo me no. No perchè secondo il maestro "beh ma se tu ami tuo marito... guarda che amare un figlio non è diverso".
Sarà, ma quando ho visto mio marito i miei ormoni han detto "quello deve essere mio", quando vedo un bambino, per bellino o intelligente che sia, mai una volta un singolo ormone mi fa dire "ne voglio uno così anche io" 

Se poi ci mettete che a volte mi capita di sognare di essere incinta e mi sveglio agitata, sudata, verifico che non sia vero, e rimango di cattivo umore tutto il giorno, capirete che forse è meglio che io non giri la ruota della fortuna al grido di "massì tanto poi l'istito viene!"

uè ma da quanto era che non facevo un post succulento? :p

Ora vi è d'obbligo commentare ^_*


tagz:

Cretina

by orkaloca April 29 io me * cinismi

No, non voglio parlarvi del matrimonio reale, perchè non posso ammettere di aver ceduto agli estrogeni ed averlo guardato in diretta sulla BBC.
E non voglio parlarvi della regina vestita di giallo canarino e della Camilla con un soprabito wannabe-vestito color tortora e pescanemica.
E non voglio fare una rassegna dei cappellini che più son strani e meglio è, che se non han le piume di traverso non ci piacciono, che la moda dell'anno dice che devono stare poggiati sulla fronte e che l'antigravità esiste ma ce l'hanno in esclusiva i cappellari inglesi.
E non voglio dire che certi cappelli non si potevano proprio vedere.
E infine non dirò che il vestito della kate mi ha delusa, più sempliciotto che semplice, che le faceva i fianchi da balena, o che la damigella, sua sorella, era più figa ed aveva invece un vestito meraviglioso.

Ah no non dirò nemmeno che in tutto questo casino nessuno ha saputo che è stata rimandata la missione dello shuttle Endeavour per problemi tecnici, e che questa sarà la penultima missione dello shuttle e sarà particolare perchè porterà sulla stazione spaziale un altro italiano, e allora saremo gli unici con usa e russia ad avere avuto due astronauti della stessa nazione contemporaneamente lassù. E se si pensa a quanto siamo piccoli noi rispetto a usa e russia c'è di che bullarsi con gli amici.

Quello che voglio dirvi oggi in realtà è solo che sono una cretina.
Perchè se ti prude un braccio che fai? Ti gratti, ovvio.
Ma io mi son grattata tanto che oramai 5 dei 7 strati di pelle se ne sono andati. E perfino disinfettare col lysoform mi brucia.

Potevo continuare ancora un po' ed arrivare a togliere anche i recettori dolorifici, cavolo! non sarebbe stato un bello spettacolo ma sarebbe passato il prurito! :p

Si me cretina -_- tanto tanto


tagz: