Acqua & Mare
Il Blog di OrkaLoca

Aggiornandomi quasi muoro

by orkaloca December 15

Nel weekend son stata al corso per aspiranti guide per fare aggiornamento e seguire il modulo di conduzione del gruppo e prevenzione pericoli. Domenica come parte del programma abbiamo fatto un'escursione ai Corni di Canzo, luogo per me quasi mitologico, avendone sentito parlare fin da piccola ma non avendoli mai visti così da vicino.
L'escursione presentataci prima come "facile con 600mt di dislivello" la mattina è diventata "media con 900 metri di dislivello e percorso di 12km". Se sulla prima versione avevo qualche preoccupazione, alla seconda versione ho avuto la certezza che non ce l'avrei fatta, ma "proviamoci" mi son detta.
Da Canzo (402m slm) abbiamo preso una carrareccia in salita e con varie pause per spiegare la teoria siamo arrivati al Prim'Alpe (720m), poi Second'Alpe (790m) e infine ecco il rifugio Terz'Alpe (793m). Primi 391mt andati, con fatica e già acido lattico nei muscoli, perchè sono una guida di pianura io tongue emoticon
Poi quasi senza pausa abbiamo preso il sentiero dietro il rifugio, e via in salita tirata, su fondo malefico di selci, destinazione la forcella tra i Corni. Ed ecco a metà salita che mi coglie la certezza, non ce la faccio. Mi fan seriamente male svariati muscoli. Arrivo alla Colma (1000m) e dichiaro forfait. 
Resistenza massima personale: 600m.
A quel punto io dico alla guida che non ce la faccio, un'altra ragazza si aggrega alla mozione. La guida inizia a spiegare alle aspiranti guide che in questo caso o si modifica il percorso, o si torna tutti indietro, o se c'è un'altra guida una prosegue l'altra rientra... e cosa facciamo? Però se vi lasciamo qui non dovete muovervi e poi dobbiamo tornare dallo stesso percorso invece che fare l'anello.... 
Finchè qualcuno non gli chiede "ma anche se lei è una guida?"
Ci resta un po' così, perchè nonostante mi fossi chiaramente identificata, a inizio modulo, come una guida in aggironamento, non aveva realizzato del tutto la cosa. Io non avevo realizzato che lui non avesse realizzato.
A quel punto gli si è accesa la lampadina "Cioè tu sei una GAE?" Io "eh si" Lui "Ah beh ma allora è diverso, puoi tornare giu al rifugio con l'altra ragazza e ci aspettate li!"
Ahhh ecco smile emoticon Meno male XD
Così è andata che io e l'altra abbiamo pranzato dove eravamo e una volta rifocillate siamo tornate al rifugio, ci siam fatte di caffè e torta e ci siam perse in due ore di ciacole aspettando il gruppo tongue emoticon
Quindi si, son ancora viva... ma credetemi, le mie gambe urlano vendetta.
 


tagz:

Per poco non aumentavan le zampe

by orkaloca November 19 animali

E niente, domenica scorsa io e Nala abbiamo vinto una gara (ok non una gretta, la finale di campionato ficss, ora saimo campionesse italiane :p) e come premio ci han dato due sacchi di crocchette, uno da 3 e uno da 15kg. 
Dato che Nala non mangia più le crocchette abbiamo deciso di portarli ai cagnolini meno fortunati, quindi oggi son passata da un rifugio che c'è vicino casa.
Arrivo, è un posto in campagna, ci sono un paio di campetti recintati per lo sgambo dei cani e li in gruppetti una decina di cani che si avvicinano curiosi alla rete.
Suono la campanella ed ecco che dal fondo del campo corre verso il cancello un cagnone nero, grosso, capoccione tanto... praticamente un terranova.
Mi fa due UOFF UOFF quindi smette quando, dietro di lui, arriva la volontaria.

Lei "mi dica" 
Io "ho delle crocchette..."

Mi dice grazie, prendiamo i pacchi e per portarli dento entro anche io nel campetto.
Poso il sacco, mi tiro su e... ecco che accanto ho il cagnone nero, che si è avvicinato e ora mi sta posando il capoccione contro la mano.

Gli ho fatto un grattino.
Morbido.
Ho salutato e son venuta via veloce.

Che se no il terranova me lo sarei portato a casa. -__- 


tagz:

Cucu

by orkaloca November 13 cazzeggiando

Oggi, 13 Novembre, sarebbe la Giornata Mondiale della Gentilezza.
Ma tranquilli, tenete duro, mancano meno di 24 ore, da domani potrete tornare a odiarvi e mandarvi tutti affanculo.

PS: per curiosità, chi segue questo blog con un feedreader? 


tagz:

Tutto bene

by orkaloca February 23 vita col bernese

E finalmente mettiamo una pietra sopra anche a questa avventura :) Oggi secondo controllo di Nala, che nel frattempo si è fatta saltare i punti, perchè era tutto troppo noioso altrimenti. Sangue a fiotti ma per pochi secondi.

La ferita procede bene, ma sopratutto è arrivato il referto dell'istologico... era benigno!

Per la precisione "melanocitoma composto"

La seconda riga, ancor più bella, dice "neoplasia benigna completamente escissa" 

YUHUUUU

E ora possiamo tornare a pensare alla nostra vita, l'addestramento, qualche garetta magari, ma sopratutto tanti giochi e coccole e grattini a non finire :)


tagz:

Tutto bene

by orkaloca February 12 animali * vita col bernese

Ieri giornata intensa, iniziata ancor prima di mezzanotte.
La notte prima degli esami.... la notte prima delle operazioni... notti tranquillissime si sa.

Specie se il cane ci mette del suo e alle 23 gli viene in mente di vomitare l'anima facendo preoccupare tutti. Gia pensi ai peggio scenari mentre pulisci, ma poi vedi che la belva si mette giu e si addormenta e concludi che deve aver preso freddo uscendo. Capita.
Lei dorme. Tu no.

E se dormi sogni che sei in ritardo per portare il cane in clinica e che non trovi la clinica.

La mattina dopo la si passa preda del senso di colpa, perchè lei non deve mangiare, ma non sa perchè, così ti guarda languida e speranzosa "mamma, fame" ma tu non puoi e fai finta di nulla.
Alle 11 lei esprime tutta se stessa in due rigurgiti di succhi gastrici e ti guarda abbacchiata "Mamma vedi? Pancino troppo vuoto!" e tu preghi che arrivi in fretta mezzogiorno, ora dell'appuntamento, perchè ti senti una torturatrice.

Alle 12 e qualcosa si parte, portiamo Nala in clinica, facciamo le carte, e la lasciamo la.
Ci dicono che verrà operata nel primo pomeriggio, di chiamare alle 17 per saper qualcosa, e la portano via. Lei non è convinta ma va. Noi siamo genitori apprensivissimi ma andiamo.

Andiamo a ingannare le ore al centro commerciale, mangiamo cibo di conforto al McDonald, gironzoliamo in libreria, andiamo a far una spesa di rappresentanza, due jeans e qualche vettovaglia... pensieri costanti chissà come starà Nala, chissà se l'ha gia operata, chissà quanto la rasano e tagliano.
Il vet deve asportare la masserella che si trova proprio al confine tra tartufo e labbro, deve togliere quella tenendo margini di escissione "decenti"... non troppo ma nemmeno troppo poco.
"faccio un flap di pelle così non ti rovino il cane e viene un lavoro anche esteticamente bellino" aveva detto. 
Ma tu non sai come siano le procedure e tanto per non sbagliare ti aspetti il cane sfregiato e ci scherzi pure su. "la chiameremo scarface... franCANstein... Due Musi..."

Si tiran le tre e mezzo e non sis a più che fare, decidiamo di tornare a casa, almeno Lone può lavorare un po' e io... io boh faccio finta di non pensarci e intanto guardo l'orologio in attesa delle 17.

Alle 17:03 prendo la cornetta, son stata brava, ho dato pure tre minuti in più... chiamo e chiedo informazioni. Mi lasciano in attesa in compagnia di un valzer, secondi che mi paiono minuti, quindi la receptionist riprende il telefono "Pronto signora?" e.... beh sapete quando dicono di sorridere al telefono perchè dall'altra parte si sente? ... ecco è vero e sicuro lei sorrideva, aveva la voce lieta, e gia li mi son rilassata.
Mi dice che è stata operata, è andato tutto bene, è sveglia, se voglio posso andare a prenderla. Chiedo se non debba stare in osservazione. Mi dice che di solito dimettono dalle 6 ma dato che il cane è vigile si può dimettere.
Decido che, tanto per star sicura, gliela lascio ancora un'oretta. Così per scaramanzia.

Alle 18 siamo in sala d'attesa, c'è una gran folla, gente li per le visite e gente li per prendere l'animale operato.
Ci dicono che c'è da aspettare perchè abbiamo davanti un po' di persone. Va bene non c'è fretta, sappiamo che il cane sta bene, ora è solo questione di aver un po' di pazienza. 
Ma la pazienza non serve più che tanto, dopo poco si apre la porta dell'ambulatorio, accanto alla quale ero seduta, e in tre secondi mi trovo assaltata da 41 kg di cagnone supersveglio e felicissimo di vederci.
"non tocca ancora a voi - ci dice la veterinaria - ma ve l'ho portata perchè iniziava ad agitarsi nella gabbia" 
Nala ha uggiolato tutto il suo disappunto, mi ha lavata la faccia, ha fatto ridere tutti... e io cercavo di fermarla "no che ti han operata al muso, sta buona che ti fai male"... infine riesco a fermarla, le prendo il muso tra le mani e la guardo. Mi vien spontaneo chiederlo "Ma siete sicuri che l'avete operata?"

No perchè l'unico indizio è l'agocannula ancora nella zampa. Il muso non è rasato, non ha tracce di disinfettante e sopratutto non ha tagli. 
Poi guardo bene bene e si, eccolo, si vedono due micropunti in filo trasparente e forse un indizio di taglietto, ma ci vuole davvero fantasia a trovarlo. Comunque la masserella non c'è più.

E noi che pensavamo di chiamarla scarface, non si vede nulla.

Aspettiamo ancora qualche minuto, ringraziando tutti quelli che si complimentano per quanto è bella e il personale che ci dice che è proprio un cane buono, che è stata brava con tutti.
Quando finalmente arriva il nostro turno per le dimissioni la dottoressa (non il chirurgo) ci spiega che hanno tolto la masserella ma non han fatto la citologia del linfonodo perchè era tanto piccolo e profondo che non si sarebbe riusciti a prenderlo a meno di aprire il cane. E se il linfonodo è così non ci sono problemi, quindi non l'han toccato. Ci limitiamo a fare l'istologia della massa.

Ci mandano a casa con antibiotico e gastroprotettore, niente cure particolari alla ferita, niente collare della vergogna, non dobbiamo fare altro che aspettare le nuove che arriveranno.

Siamo arrivati a casa e, inutile dirlo, siam schiantati tutti e 3, anche questa avventura è andata :)  


tagz:

Ahhhh quante preoccupazioni...

by orkaloca February 5 animali * vita col bernese

Su FB ancora non mi va di parlarne, ma qui, che tutto sommato è un luogo più fuori mano, frequentato alla fine da pochi affezionati di cui mi fido, posso anche parlarne.
Non che sia chissà che cosa, solo che per fb voglio aspettare :)

Nala ci sta facendo preoccupare un po'.

Lei è sempre felice gioiosa vitale pirlona, ma un paio di settimane fa le ho visto una pallina di carne sul tartufo.
Stai calma, controlla, aspetta, poi chiama la vet.
Controllo dalla vet al mattino... spediti a consulto con l'oncologo la sera.
Yuppy!

Purtroppo i bernesi sono una razza un po' maledetta per quanto riguarda la sensibilità a certi tumori, e questo l'abbiamo sempre saputo. Ed è il motivo per cui qualsiasi cosa fa rizzare le antenne.

Così siam andati dall'oncologo che ci ha fatto lo stesso discorso che aveva gia fatto la nostra vet... In un mondo ideale, quello dei libri di testo, la procedura sarebbe fare un esame citologico, che darebbe indizio di diagnosi, fare una stadiazione per vedere se quel che è è andato in giro (rx e ecografia), asportare, fare istologico e quindi le eventuali terapie che necessitano.

Però non siamo nel mondo dei libri, nel mondo reale si sa che la citologia spesso non dice niente, che non sempre si può fare, che ha delle controindicazioni. Nel caso di Nala la pallina è in una posizione molto infelice ed è troppo piccola per fare un citologico. 

Le alternative che restano sono due:
1) Aspettiamo e teniamo controllato e vediamo che succede
2) Operiamo, tiriamo via tutto quel che serve tirare via, senza esagerare, mandiamo a fare l'istologico e poi si vede che fare. 

In un cane "normale" l'opzione 1 non è fuori dal mondo, anzi.
In Nala, considerando la razza, l'età, lo stato di salute... abbiamo deciso per l'opzione 2 senza pensarci. Togliamo e via.

Così stamane abbiamo fatto gli esami del sangue necessari (tutti perfetti)
L'intervento è fissato per l'11, settimana prossima.
Poi per il referto dell'istologico ci vorranno un 15 giorni.

Zampe tutte incrociate per questa nasona buffona

 


tagz:

Per la serie non si finisce mai di conoscere una persona

by orkaloca January 6

Io e Lone stiamo insieme da 13 anni. Dico tredici.
E uno crede che oramai non c'è più niente da sapere.

E invece... invece oggi scopro che gli piacciono i film di Celentano e non lo sapevo! E il bello è che piacciono anche a me, ma quando c'era lui non mi son mai fermata a guardarli perchè pensavo li ritenesse stupidi.

Anvedi, stasera serata celentano :) 


tagz:

E Buon Anno :)

by orkaloca January 4 feste * parentado

E anche quest'anno siam sopravvissuti alla tre giorni del pandor!

Vigilia dai nonni paterni, sempre meno presenze attorno al tavolo e nonna sempre meno cucinereccia. Ma meno male perchè una volta si facevano di quelle cene che eri a posto fino alla befana.
Una volta prima di natale faceva anche i panzerotti, motivo per il quale andavo da lei ad aiutarla a imbottire, sistemare, contare, ma è una lavorata e lei oramai non ha più tanta voglia di fare questa sfacchinata. E dalle torto.
Così quest'anno niente panzerotti. (per rispondere ad Agri)

Il natale è andato via liscio come l'olio, pranzo intimo, solo noi, i miei e nonna. Tanti bei regali, buona pappa e poi a casa a digerire.

Ok no, in realtà digerire mica tanto perchè ho preparato casa per il giorno dopo, il 26, pranzo a casa mia coi miei, nonna, i suoceri, cognata, compagno e suoceresco cane.
E ovviamente in queste occasioni mi scatta il gene terronico misto al complesso della casalinga anni '50. Così devo pulire casa e fare mille cose da mangiare. Antipastini, antipasto cotto, due primi, due secondi, dolce, caffè, ammazzacaffè.
Hai mangiato abbastanza? dai mangia ancora un po'... oddio mi son trasformata in mia nonna.

Ovviamente i giorni successivi son stati di divanning spinto, fino al 31, dove il nosto cenone è stato in realtà una tranquillissima pizza da asporto a casa dell'amica infermiera che aveva turno 31 pomeriggio -  1 mattina. Il che vuol dire cena soft, brindisi di auguri e poi tutti a nanna.
Che a noi va bene così, dato che tragicamente non abbiamo più il fisico per le ore piccole e gia alle 11 cala il silenzio, ci guardiamo negli occhi e tutti pensiamo "quando si va a nanna?"

Così con un bel sonno abbiamo salutato l'anno nuovo.

Vediamo cosa porterà :)

Buon anno a tutti :) 


tagz:

BAUguri

by orkaloca December 24 feste * animali

Quest'anno gli auguri li lasciamo fare a Nala :)

Passate delle belle feste, mangiate, godetevela, e pensatemi che quest'anno la tre-giorni-del-pandor prevede vigilia dai nonni, natale dai miei e santo stefano tutti da me con soceri e loro cane compreso.

Ci rivediamo il 27 con 3kg in più :)


tagz:

Il bravo cane da guardia (parte 2)

by orkaloca December 21 animali * vita col bernese

Perchè ho scritto la pappardella della parte 1?

Perchè Nala è un bravo cane, di quelli che non abbaiano praticamente mai, sul serio, ho pure faticato tanto a insegnarle a farlo a comando.
Sentire la sua voce è una cosa rarissimissima.

E quando un cane non abbaia ti viene da chiederti "ma sarebbe capace, in caso di necessità, di fare la guardia?"

Una delle rare volte che abbaia è quando siamo fuori di sera, c'è buio, e magari lei vede distante una persona tipicamente vestita di scuro. Allora entra in allerta e fa un paio di bau, come a dire "guarda che qua ci sono io" poi torna a farsi i fatti suoi.

Quando il cane fa così ti viene da chiederti anche "ma in caso di effettiva necessità, tipo un malintenzionato, cosa farebbe? se la darebbe a zampe levate? sarebbe indifferente?"

Ebbene a questi quesiti giovedì ho dato risposta.

Giovedì sera eravamo sole solette a far le zitelle a casa, Lone era alla cena di natale coi colleghi.
Noi ci siam fatte il divano party, le pappe, le coccole, il giro, e poi siamo andate a letto. Io mi son messa a leggere, lei si è appisolata come sempre accanto a me.

Dopo mezzanotte è tornato Lone, ma non è che è entrato e "ciao sono a casa!"
NO!
Lui, immaginando che stessi dormendo, è entrato quatto quatto, non ha acceso luci, è arrivato sulla porta della camera, ancora con giubbotto e tutto, e piano piano ha detto "sono tornato".
Non l'avesse mai fatto!

La cana ha fatto uno zompo, si è catapultata alla porta, a un metro da lui, non lo ha assolutamente riconosciuto (era buio e i cani non ci vedono benissimo) e ha iniziato a dirgliene di cotte e di crude, abbaiando cattiva e ringhiando a denti scoperti, cosa che giuro non pensavo nemmeno sapesse fare.
E così finchè Lone non ha acceso la luce.
Allora lei l'ha visto, ha iniziato a realizzare, ha dato ancora due bau poi non molto convinta ha allungato il naso per annusare la mano.
A quel punto ha realizzato del tutto, ha capito d'aver fatto un gigantesco errore, ed è esplosa in feste violentissime, saltandogli addosso in una scena da ScusaScusaPapyNonVolevoAbbaiarti.

E insomma così abbiamo capito di avere un buon cane da guardia che all'occorrenza non si tirerebbe indietro, non se la darebbe a zampe levate, ma difenderebbe casa e umani.
Inoltre lo farebbe in modo ponderato. Cioè non buttandosi a mordere alla cieca ma minacciando e avvisando, facendo tanta scena ma senza passare alle vie di fatto se non necessario.

Tutto cio non solo mi riempie di orgoglio ma mi da anche sicurezza. Sicurezza perchè ho accanto un gran cane. 


tagz: