Dyed fabrics


This is the result of yesterday dyeing day.
These are exactly the sampler of the techniques I'll show at the demo I'll do at Bergamo Creattiva on March 3rd ^_^


tagz:

A quilt with a Mediterranean twist

by Orkaloca February 4 bed quilt * creazioni * custom made

One day I received a request, something "outside the box": not the usual pink or blue baby quilt but a quilt with a Mediterranean flavor, which could remind the forests, and with the initials of the child it was for.
Stimulated by the challenge I started to design.

A baby quilt must be:

- Very resistant to use and abuse. This is why I use techniques like piecing and applique with fusible web.
- Thin and lightweight but warm.
- Soft, so it can't have too much quilting.

With that in mind I did this project, using colors that recall the Mediterranean. I have used leaves shapes in applique, they are leaves from Italian plants. 

After the project I started to sew the quilt. Near each applique leaf I've hand-embroidered the name of the plant it belongs to.

I've echo-quilted the leaves...

... while a grid quilt the pieced blocks.

Finally on the border there are leaves and curls.

Here it is, finished and ready for its new home. 


tagz:

A day to dye for


Fabric dyeing is addictive. The problem is that it is a game that requires time but especially space, so I don't do it often.

But last week I realized I'm running out of dyed fabric so, voila, I grabbed my Procion dyes and started a Tray-Dye batch.
This techniques is really nice because allows to use little water, without having buckets full of color around, but only the tray in which the fabric lies.

For the curious on Thursday March 3rd I'll make a demo during the craft fair Bergamo Creattiva, Where there will be also a quilt I've made for the collective show "Quiltomanti"

Ohhh I love this one, who knows how it will be once opened *_* 

Ohhh here I feel the dyeing demon... heeeelp XD 


tagz:

Nala ed il mircolo di Natale

by orkaloca December 21

Nala da quando era cucciolina gioca spesso con un cane il cui padrone ha paura dei cani.

Più che paura è che non si fida quindi ogni volta che un cane gli passa accanto lui fa un passo indietro e gli dice "nooo giuuuu" anche se il cane in questione non ha nemmeno accennato a voler interagire con lui, figuriamoci saltargli su.

L'altro ieri ero al parco e chiacchieravo con questo signore quando ecco che Nala viene a sedermisi sui piedi e alza il nasone per guardarmi adorante, con la lingua penzoloni e quella espressione scema da verobernese.
Lui si irrigidisce come solito ma non dice nulla.
Lei guarda me e guarda lui.
E lui... allunga una mano e la accarezza sulla testa! 

Io O.O

Lui ritira la mano, lei da gran rufiana allunga verso di lui il muso "perchè hai smesso?"
E Lui prima mormora "nooo" ma poi la accarezza ancora!

Ora può arrivare Natale :)


tagz:

A Natale siam tutti più buoni

by orkaloca December 16

Avete presente l'orka acida che conoscete? Quella a cui vi siete affezionati? Quella la cui acidità ha selezionato l'audience facendo sì che rimaneste in tre forse?
Ecco tranquilli, quell'orka lì non ci riesce proprio a esser più buona.  Nemmeno a Natale.

Che devo dirvi ho appena finito di litigare con mia nonna. Che ha quasi 91 anni. E ANCORA GUIDA.
E non c'è verso di levarle l'auto da sotto il culo.

Sono anni che si cerca di non farle passare il rinnovo della patente... lei oramai ha mangiato la foglia e sapete che ha fatto quest'anno? Ha detto che a patente scaduta non l'avrebbe rinnovata più. Noi tutti tranquilli, sospiro di sollievo... Peccato che due giorni dopo sia arrivata tutta giuliva "guardate guardate mi hanno rinnovato la patente" (perchè è furrrrba, senza dire niente a nessuno zitta zitta è andata a farsi il rinnovo) 

In questi giorni poi si è consumato il dramma vendita-auto. La si era convinta che tenere lì la macchina ferma fosse solo una spesa inutile. Suvvia nonna se devi andare da qualche parte ti ci accompagnamo noi.
All'inizio convinta della cosa, quando ben la faccenda è diventata seria ed è saltata fuori una persona interessata, ecco che lei si è incupita, chiusa in se stessa, ha fatto muro ed ha attivato la modalità senso di colpa e voi mi volete morta.
Per un caso della vita poi la persona interessata ci ha ripensato, quindi la macchina è ancora lì... e peggio che mai nonna è convinta di aver vinto una gran battaglia.

Oggi mi dice "E comunque per la macchina ho vinto io!" In un tono che se ve lo avesse detto vostro figlio lo avreste spedito in camera chiuso la porta e buttato la chiave.
Le dico che non era una guerra, ma secondo lei si.
E insiste "tanto avete paura, ma può succedermi di tutto anche se esco di casa e vado a prendere il pane"
Si peccato che in realtà noi non ci preoccupiamo per lei, ci preoccupiamo per gli altri. Perchè è un attimo che qualcuno passi per strada senza guardare, succede ogni giorno.
"ma perchè deve passare prorpio davanti a me! Allora può capitare pure a te! io sono solo più vecchia."
Perchè succede nonna! capita! E se capita tu non hai i miei riflessi.
La sua risposta? "Ma tanto a me non mi capita!" Giuro ha detto "a me non mi" (nonna non è mai stata sgrammaticata, nemmeno un po'), come un bambino di 5 anni e nello stesso identico tono da Pappappero e CiccaCiccaBù.
Ma niente da fare. Non la capisce. E anzi a riprova delle sue immani doti di guidatrice mi dice che oggi ha preso la macchina, è venuta a prendere il giornale, poi è andata a prendere le uova, e non è successo niente.

E qui si lo ammetto, son stata veramente una stronza, ma quando te le tirano fuori.... le ho detto che si, speriamo che il signore guardi giu e continui a non succedere niente, per il resto ognuno si prende le sue responsabilità.

A questo punto lei mi ha messo giù.

Si lo so che gli anziani andrebbero trattati con rispetto etc etc... ma anche quando diventano un concreto pericolo per gli altri?

Mah man mano che va avanti questa storia penso sempre più che sarebbe meglio se alla macchina CASUALMENTE si guastasse in modo irreparabile un qualche componente piccolo ma fondamentale.


tagz:

Supercane

by orkaloca December 15

Cane puzzone lavato, va se non è una principessa :p


tagz:

Aggiornandomi quasi muoro

by orkaloca December 15

Nel weekend son stata al corso per aspiranti guide per fare aggiornamento e seguire il modulo di conduzione del gruppo e prevenzione pericoli. Domenica come parte del programma abbiamo fatto un'escursione ai Corni di Canzo, luogo per me quasi mitologico, avendone sentito parlare fin da piccola ma non avendoli mai visti così da vicino.
L'escursione presentataci prima come "facile con 600mt di dislivello" la mattina è diventata "media con 900 metri di dislivello e percorso di 12km". Se sulla prima versione avevo qualche preoccupazione, alla seconda versione ho avuto la certezza che non ce l'avrei fatta, ma "proviamoci" mi son detta.
Da Canzo (402m slm) abbiamo preso una carrareccia in salita e con varie pause per spiegare la teoria siamo arrivati al Prim'Alpe (720m), poi Second'Alpe (790m) e infine ecco il rifugio Terz'Alpe (793m). Primi 391mt andati, con fatica e già acido lattico nei muscoli, perchè sono una guida di pianura io tongue emoticon
Poi quasi senza pausa abbiamo preso il sentiero dietro il rifugio, e via in salita tirata, su fondo malefico di selci, destinazione la forcella tra i Corni. Ed ecco a metà salita che mi coglie la certezza, non ce la faccio. Mi fan seriamente male svariati muscoli. Arrivo alla Colma (1000m) e dichiaro forfait. 
Resistenza massima personale: 600m.
A quel punto io dico alla guida che non ce la faccio, un'altra ragazza si aggrega alla mozione. La guida inizia a spiegare alle aspiranti guide che in questo caso o si modifica il percorso, o si torna tutti indietro, o se c'è un'altra guida una prosegue l'altra rientra... e cosa facciamo? Però se vi lasciamo qui non dovete muovervi e poi dobbiamo tornare dallo stesso percorso invece che fare l'anello.... 
Finchè qualcuno non gli chiede "ma anche se lei è una guida?"
Ci resta un po' così, perchè nonostante mi fossi chiaramente identificata, a inizio modulo, come una guida in aggironamento, non aveva realizzato del tutto la cosa. Io non avevo realizzato che lui non avesse realizzato.
A quel punto gli si è accesa la lampadina "Cioè tu sei una GAE?" Io "eh si" Lui "Ah beh ma allora è diverso, puoi tornare giu al rifugio con l'altra ragazza e ci aspettate li!"
Ahhh ecco smile emoticon Meno male XD
Così è andata che io e l'altra abbiamo pranzato dove eravamo e una volta rifocillate siamo tornate al rifugio, ci siam fatte di caffè e torta e ci siam perse in due ore di ciacole aspettando il gruppo tongue emoticon
Quindi si, son ancora viva... ma credetemi, le mie gambe urlano vendetta.
 


tagz:

Per poco non aumentavan le zampe

by orkaloca November 19

E niente, domenica scorsa io e Nala abbiamo vinto una gara (ok non una gretta, la finale di campionato ficss, ora saimo campionesse italiane :p) e come premio ci han dato due sacchi di crocchette, uno da 3 e uno da 15kg. 
Dato che Nala non mangia più le crocchette abbiamo deciso di portarli ai cagnolini meno fortunati, quindi oggi son passata da un rifugio che c'è vicino casa.
Arrivo, è un posto in campagna, ci sono un paio di campetti recintati per lo sgambo dei cani e li in gruppetti una decina di cani che si avvicinano curiosi alla rete.
Suono la campanella ed ecco che dal fondo del campo corre verso il cancello un cagnone nero, grosso, capoccione tanto... praticamente un terranova.
Mi fa due UOFF UOFF quindi smette quando, dietro di lui, arriva la volontaria.

Lei "mi dica" 
Io "ho delle crocchette..."

Mi dice grazie, prendiamo i pacchi e per portarli dento entro anche io nel campetto.
Poso il sacco, mi tiro su e... ecco che accanto ho il cagnone nero, che si è avvicinato e ora mi sta posando il capoccione contro la mano.

Gli ho fatto un grattino.
Morbido.
Ho salutato e son venuta via veloce.

Che se no il terranova me lo sarei portato a casa. -__- 


tagz:

Cucu

by orkaloca November 13

Oggi, 13 Novembre, sarebbe la Giornata Mondiale della Gentilezza.
Ma tranquilli, tenete duro, mancano meno di 24 ore, da domani potrete tornare a odiarvi e mandarvi tutti affanculo.

PS: per curiosità, chi segue questo blog con un feedreader? 


tagz:

Pedantries

by Orkaloca November 13 creazioni * quilter life * tutorial * tutorial

Perfection is in the details, even those invisible.
When you end the top, the back is normally full of frayings. When the work is finished they remain inside the quilt, but I don't like to know that they are there.
Therefore I clean the back of the top, cutting fringes, and loose threads.
This is especially important if there is proximity of very clear and very dark fabrics.
In a quilt there is so much work visible, and even more invisible.


tagz: