Pedantries

by Orkaloca novembre 13 creazioni * quilter life * tutorial

Perfection is in the details, even those invisible.
When you end the top, the back is normally full of frayings. When the work is finished they remain inside the quilt, but I don't like to know that they are there.
Therefore I clean the back of the top, cutting fringes, and loose threads.
This is especially important if there is proximity of very clear and very dark fabrics.
In a quilt there is so much work visible, and even more invisible.


tagz:

Happy Dance for Floral Symphony

by Orkaloca giugno 14 art * Art Quilt * quilter life * show

Since when I started to make patchwork, quilts and shows, my great ambition has been to have a quilt accepted in Houston show, in the contest or in one of the special exhibits.

I made it :)))

There's an annual special exhibit named "in full bloom". Since it's in memory of a flower lover, the quilts has to be with flowers.
I tried last year to submit a quilt but it wasn't accepted.

But this year I have been selected and my quilt  "Floral Symphony" will be one of the 32 chosen to be part of the exhibit.
Inauguration will be in october, then the exhibit will travel for une year.

And now here it is, a photo and a detail of my quilt :)
I made it last year for the Birmingham quilt show, and now it will go overseas... I have to makeit  a millemiglia card :p


tagz:

Teoria del colore

by Orkaloca maggio 18 quilter life

Proprio quando pensi di averla capita, troverai nuove e più complesse nozioni che ti faranno ricominciare tutto lo studio da capo


tagz:

Disastro idrosolubile - aggiornamenti

by orkaloca maggio 16 quilter life

Ho contattato la ditta produttrice del pennarellino, la Prym, per far presente il problema e chiedere se avessero suggerimenti, almeno per fermare il processo.

Mi hanno risposto in meno di 24 ore dicendomi che sono a conoscenza del fatto che a volte, su alcuni tessuti, il pennarellino è difficile da far svanire, ma non avevano notizie di effetti così a lungo termine. Mi han detto che se voglio posso mandargli il quilt (a loro spese) perchè la sezione tecnica lo possa analizzare.

Pur con tutte le garanzie del caso (lo tratteremo bene, non faremo nulla che possa danneggiarlo, etc) io non sono pronta a separarmi da questo particolare quilt. fosse stato un altro si, ma non questo.
Però mi è venuta un'idea per salvare capra e cavoli. Fortunatamente ho ancora dei pezzetti delle stoffe usate allora. Smonterò i pezzi di stoffa danneggiati e li sostituirò (un lavoraccio se penso che dovrò smontare e poi rifare il trapunto).
Alla Prym invierò solo i pezzettini scoloriti.

Ho proposto questa soluzione al rapppresentante della Prym con cui sono entrata in contatto e ne è stato molto contento, chiedendomi anche di pensare se ci sia un qualche "favore" che mi posson fare per scusarsi.

Wow questo si che è assistenza al cliente.


tagz:

Disastro idrosolubile

by orkaloca maggio 9 quilter life

Esattamente un anno fa ho fatto e trapuntato il quilt "OrkaVortex" che vedete qui sopra.
Di norma trapunto a mano libera, è raro che tracci il disegno prima specie nei motivi di riempimento.
Così è stato anche in questo caso dove non ho tracciato i disegni del trapunto ma solo delle linee guida per seguire le curve a spirale e terminare le penne trapuntate negli stessi punti delle due braccia della spirale.

Per marcare le linee guida ho usato il marker idrosolubile azzurro.
Al momento non c'eran stati problemi, anche al momento di togliere il marker è bastato bagnare, come da istruzioni, per farlo svanire.

Però evidentemente il marker ha qualche sostanza che a lungo termine non fa proprio bene alla stoffa, perchè ieri, guardando il quilt, mi sono accorta che proprio dove avevo tracciato le linee la stoffa è visibilmente scolorita.

Cliccate sulle immagini per ingrandirle. La scoloritura è segnata da frecce ma comunque è piuttosto evidente.

Giuro, ci son rimasta malissimo.
Non so perchè questo sia successo, se accade solo su stoffe tinte a mano come queste o anche sulle commerciali... forse il marker contiene delle sostanze acide o simili che decompongono la tintura?
Purtroppo non ho nulla realizzato con stoffe commerciali, risalente allo stesso periodo e marcato con lo stesso marker, per fare un paragone.

Chiedo il vostro parere, cosa ne pensate? Vi è mai successo?
So che parecchia gente lamenta che l'azzurro del pennarellino non va via del tutto, magari rispunta dopo che la stoffa è stata bagnata e lasciata asciugare...
A me il problema della persistenza del blu non è mai capitato, ma la stoffa scolorita m'ha presa di sorpresa!

Consigli? Pareri?

PS: ottimisticamente ho gia provato a bagnare la zona, nessun risultato.


tagz: